Sviluppo Personale: un “atto psicomagico” il Battesimo..

Ciao,

hai letto il post che ho scritto su Gabriella Mereu? …se mi segui

da un pò… sai che uno dei miei “artisti preferiti” è Alejandro

Jodowrosky…entrato ormai nelle librerie degli appassionati

di sviluppo personale…e di presunti psicosciamani 😉

Nel Video, la Mereu racconta un “atto psicomagico”

di A. Jodowrosky molto carino ed interessante…ed ho

deciso di condividerlo con te.

Il Dvd mi ha ricordato un “intervento casereccio” che

ho fatto, tempo fa, su un caro amico…ed è l’atto del

“battesimo”…

La Mereu sostiene che sia particolarmente efficace

nei casi in cui…si pensa di avere una “patologia” presa

da qualcun’altro per imitazione…ma nel Dvd

parla anche di “effetto magico” (brrr) ;-))

Ecco come funziona “il rito”:

1) Individua un oggetto che abbia gli stessi correlati

della “patologia”…se ad esempio è “febbre alta”…quindi

scotti…potrebbe essere una stufa…

2) Battezzala, magari utilizzando dell’acqua dandogli il

tuo nome…o quello di chi è affetto dalla patologia…

3) Ricorda che un rito…entra nello “stato rito” 😉

Ho sperimentato questa tecnica con un mio caro amico

che si è lamentato tutta la sera del suo mal di testa…

qualche tempo fa…prima che mi accompagnasse a casa

con la sua vespa.

Mi è venuto in mente quando…lui guardando la sua vespa

mi ha detto “è bella ma picchia in testa”…e gli ho fatto

battezzare la vespa…ed ha funzionato 😉

E’ chiaro che “c’è molto di più che la semplice terapia

verbale” 😉 si tratta infatti di una serie di modalità

che i guaritori di tutti i tempi hanno sempre utilizzato

e che sono difficili da riassumere in un piccolo articolo.

e tu che cosa ne pensi? lasciami un commento e, se non

lo hai ancora fatto…iscriviti ai miei Feed.

A presto

Genna

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
Gentilezza NON è sinonimo di debolezza!
Psicologia: “20 anni di sviluppo personale sotto al naso” ;-)
Sviluppo Personale: “I 3 passi della preparazione mentale…sportivi e medici”
Psicologia e Matrimonio: “il segreto delle coppie che durano”…
10 Commenti
  • Ps Ciao Gennaro, come chiedeva la ragazz sopra, e come ho cercato nelle parole di Gabriella, non mi pare venga accennato a cosa fare dopo il "battesimo".
    Se uso della verdura dove la metto dopo?

  • Gennaro Romagnoli
    Rispondi

    Ciao Sara,
    non riesco a capire che cosa intendi per "post correlato"… intendi quelli linkati in questo post?

  • ciao!!! non trovo il post correlato….a quando risale??? grazieeeee
    sara

  • Grazie Genna per questo suggerimento…mi ha incuriosito molto, pur conoscendo Jodo e apprezzando i suoi consigli psicomagici.
    Lo proverò alla prima occasione 🙂
    Paola

  • Interessante, ma poi, dopo il battesimo, come continuo?
    grazie
    Marika

  • Gennaro Romagnoli
    Rispondi

    Perchè "profondo o superficiale" si tratta solo di una metafora. Quella per cui la qualità delle pratiche viene valutata come se fosse una buca 😉

  • L'atto psicomagico è personale, ovvero dettato da Jodorowsky alla persona che lo realizza. Lo stesso atto non vale per tutti.

    Perché fare del profondo una merce da quattro soldi?

    Magusbalodr

  • Alessandro Cosimetti
    Rispondi

    Grazie Gennaro! 😉

  • Ciao Alessandro..

    dipende: se lo fai su te stesso è utile che tu “ci creda” e basta…

    mentre se lo fai “su qualcun’altro” è meglio metterci un pò di tecnica (rapport, pattern ipnotici, ecc.) …e chiaramente ancora convinzione 😉

  • Alessandro Cosimetti
    Rispondi

    Ciao Gennaro,

    interessante questa tecnica. Ho proprio un paio di oggetti da battezzare.

    Una domanda. Bisgona adottare un linguaggio o delle frasi specifiche?

    Grazie
    Alessandro

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK