Linguaggio e Ipnosi: creare realtà ipnotiche con il linguaggio

Comunicazione_efficace1

Ciao,

sapevi che il linguaggio ipnotico creala realtà che ti circonda? Qualche tempo fa avevo scritto un post sul bellissimo libro di Matteo Rampin”Al gusto di cioccolato“.

Un testo spettacolare che ti spiega alcuni concetti fondamentali e divertenti se ami “il linguaggio ipnotico di persuasione“…

Ieri sono andato a fare la spesa con la mia ragazza e cisiamo fermati parecchio nel reparto delle “schifezze”così lo chiamiamo noi…cioè dolci e cioccolata…

Sono stato colpito da questa immagine, “si lo so si vedemalissimo ma ho appena subito un lutto ed ho dovutoriformattare il PC ;-(“…

C’è scritto “PURO Cioccolato”…ho detto alla mia ragazza”Ehi prendiamo questo è cioccolato al 100%”…ma un pòpiù in basso c’era scritto:

Cioccolato al 72%…ma come è possibile…c’era scritto”PURO cioccolato”…ma il termine PURO che diavolosignifica? NIENTE! è un aggettivo che viene abilmenteutilizzato per “ingannarti”…

Questa semplice parola “PURO” costruisce quella che Milton Erickson chiamava “Realtà Ipnotica” che tiguida a “pensare” che il cioccolato sia al 100%…

Anche qui “Super Ciollatoso”! se sei un esperto diPNL e conosci il Metamodello avrai già usato ladomanda segreta…”che cacchio significa?”

Te lo dico io…non significa NULLA…ma crea nella tuamente un collegamento diretto…fornendo nuoverappresentazioni interne…right ? 😉

 

 

 

 

Eccone un altro…”pandoro al profumo di Cacao”qui ci troviamo giù un pò più nel versante PNL chetanto piace ai miei lettori 😉

Perché? Scrivimelo nei commenti qui sotto! così ripassi i fondamentali della Programmazione neurolinguistica 🙂

 

Direi che per oggi ti ho dato abbastanza cibo per lamente…segui il mio blog in modo semplice iscriviti ai miei Feed

A presto
Genna

 

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
Ipnosi: “uscita” dalla trance…
PNL e Psicologia: Come e perché zittire il dialogo interno
Inconscio ericksonianano e la memoria implicita
I modelli linguistici della PNL
2 Commenti
  • Ciao!
    Sul cioccolato puro devo dire che a me fa l’effetto contrario: mio fratello a suo tempo mi ha dato una tavoletta di cioccolato al 100%… Faceva talmente schifo (mi è venuto perfino il mal di gola) che da quella volta se vedo percentuali di cioccolato superiori al 70% ci giro al largo 🙂 E peggio che mai se vedo scritto cioccolato puro… che vuol dire “puro”?

    Buona domenica
    Carlo

    PS Lutto informatico?

  • Jose' - RicchezzaVera.com
    Rispondi

    mmmm… cioccolatoso… mi sembra di sentire la voce di Homer Simpson!!!
    😀

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK