Persuasione e “cambiamento degli Atteggiamenti”

Ciao,

conosci lo “schemino” qui sotto? è il Modello della Probabilità della Elaborazione di Petty e Cacioppo (1986).

Il Modello della Probabilità della Elaborazione (ELM) è uno dei modelli più congruenti e sistematici dediti allo studio del cambiamento degli atteggiamenti.

Lo schema indica “il percorso” che fa un messaggio persuasivo e come viene elaborato. Ci sono due vie: una centrale ed un’altra periferica.

La via centrale è quella che si attiva quando prendi seriamente in considerazione un argomento. Mentre quella periferica si attiva quando “ti frega poco” dell’argomento.

Come vedi al termine dello schema (scarica l’immagine se non riesci a leggere) finisce con il cambiamento in negativo o in positivo degli Atteggiamenti.

Petty e Cacioppo hanno fatto una marea di studi molto interessanti su come si possono utilizzare entrambe le vie “di persuasione”.

La pubblicità ne è un esempio magistrale: chi scrive gli spot sa bene che tu..in genere..presti poca attenzione al messaggio…e allora cosa fanno?

Utilizzano “criteri” che siano in grado di “cambiare il tuo atteggiamento” in base alla Via di Elaborazione! Se sanno che il messaggio sarà “considerato poco”…ci danno dentro con la via Periferica…e viceversa.

Ti assicuro che questo è un discorso pazzesco che merita di essere approfondito. Sicuramente troveremo il tempo per farlo.

Aiutami a far crescere il blog, iscriviti ai miei Feed oppure scrivimi un commento…scegli la via giusta per te.

A presto
Genna

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
Manipolazione Mentale: “A me nessuno mi frega – l’effetto terza persona e la persuasione”
Persuasione: “9 punti deboli per la manipolazione mentale”
Persuasione: “le due facce della medaglia”
Non verbale: la potenza dei gesti…nella persuasione
3 Commenti
  • roland delvecchio
    Rispondi

    Ciao Genna,
    Interessantissimo questo “modello”.
    Mi associo a Raffale Ciruolo, sono interressatissimo all’argomento e sostengo gli approfondimenti che farai promettendoti di seguirli con vivissimo interesse.

    Ciao Gennaro.

  • Ciao Raffaele,
    ho lascito il “modello incompleto” perchè è davvero molto lungo da raccontare…

    sono stati fatti moltissimi studi a riguardo…questo è uno dei modelli più accreditati.

    Presto lo renderò più semplice e divulgativo…

  • Raffaele Ciruolo
    Rispondi

    Ciao Gennaro, grazie per questo interessante “Modello” che non conoscevo. Sembra molto interessante ma, per la verità, non mi è del tutto chiaro. Spero che approfondirai il discorso, magari in un futuro post.

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK