Il sogno paradosso…e l’interpretazione dei sogni

Ciao,

da quando Freud ha pubblicato nel orami lontano 1901″l’interpretazione dei sogni”…ne è passata di acquasotto i ponti…

Infatti le teorie sul sogno sono davvero molte e a voltecontroverse…la sua neurofisiologia è oramai abbastanzanota…ma esistono ancora paradossi insoluti.

Il più grande fra questi è sicuramente quello del sonnoparadosso in pratica, quando entri nella fase del sogno(REM), le onde del tuo cervello sono del tutto simili a quelledella veglia…da questo il nome sonno paradosso.

In poche parole si spegne il meccanismo che fa funzionare”l’apparato muscolare”, forse per non “inseguire i sogni”, mal’attività cerebrale è molto simile a quella di una personasveglia e attiva.

C’è chi dice una cosa e chi un’altra…ma nessuno conosce davverole motivazioni di questo meccanismo notturno. La mia personaleopinione (assolutamente arbitraria) è che serva perl’apprendimento…ma questo è un’altra storia.

Ho deciso di raccontarti, invece che tante teorie controverse,una osservazione empirica davvero assurda ma moltointeressante…

Un medico Robert Smith ha analizzato il contenuto dei sognidi malati ospedalizzati in cardiologia. Ha scoperto che, più ilcontenuto dei sogni era traumatico più la patologia cardiacadel paziente era grave :-O

Smith ha ipotizzato che il contenuto nefasto dei sogni siadovuto ad una sorta di degenerazione biologica…come seil corpo, in qualche modo, parlasse.

Se nella vita fai il cardiologo, forse dovresti approfondirequesto argomento e dare maggior peso ai sogni e allamente….

Ti ricordo che fra tutte le cause che provocano l’infartola causa NUMERO 1 è dovuta allo Stress psicologico…dati alla mano! Cari medici e dottori…ricordate sempreche esiste la mente;-)

Iscriviti ai miei Feed oppure scrivimi un commento.

A prestoGenna

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
PNL: “Modificare le convinzioni – usando un bugiardo ;-)”
Psicologia: intervenire sulle fobie…e paure…
Scaccia pensieri o “crea paranoie”?
Psicoterapia: il terapeuta rivoluzionario…Aaron Beck
4 Commenti
  • Ciao Gennaro, anche io la penso come te. Mi è infatti capitato spesso di sentire sogni terribili da persone che soffrono di cuore.
    Un saluto, Marisa

  • Cavolo Raffaele,
    hai avuto un grande maestro…ora capisco anche parte del tuo interesse;-)

    Per Carlo: allora…adesso sto preparando con calma il terreno. Ma presto ti farò sapere con estrema precisione;-)

    Voglio mantenere un pò di suspance:D

    buon weekend ragazzi…domani parto per il mio week di ipno-formazione milanese…

    I post di sabato e domenica sono già pronti per partire…nonostante la mia assenza;-)

    La prossima settimana vi racconterò nei dettagli i “futuri” progetti di psicologia neurolinguistica.

    Grazie..
    Genna

  • Ciao, potresti dare qualche anticipazione sui punti 2 e 3 in preparazione? 😉

  • Raffaele Ciruolo
    Rispondi

    Mio padre era un medico specialista proprio in cardiologia (e in medicina interna) e già vent’anni fa diceva che lo stress è la causa principale dell’infarto.
    Credeva molto anche nella medicina psicosomatica in generale.

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK