Comunicazione Efficace: Chi domanda…comanda?

Ciao,

“chi domanda comanda” è uno dei pochiproverbi che dice la “verità”.

Infatti se ti metti ad esaminare i diversiproverbi puoi trovare spesso l’uno ed ilsuo esatto contrario…

Mentre “chi domanda comanda” è o per lomeno dovrebbe essere per antonomasiail proverbio di un buon comunicatore…sei d’accordo non è vero? 😉

Sempre più persone, fortunatamente siavvicinano quotidianamente allo Sviluppo Personale (SP) e, solitamente lo fannopassando attraverso la PNL.

Se sei “un esperto” dell’argomento puoi metteregli occhi in modalità “photoreading”altrimenti…leggi attentamente…

Una delle intuizioni migliori della PNL è statatratta dallo studio di come la “linguistica”influisce sul sistema nervoso(appunto Neuro-Linguistica)…

Se il mio linguaggio è “Arabo” per te, ti consigliodi andare a leggere i primi post di questo blogdedicati al linguaggio (li trovi divisi per Tagnella barra laterale sinistra in basso).

Ed ecco che nasce il Metamodello, cioè un modoper (modellare) “recuperare”, “allargare” e”ristrutturare” il significato neurolinguisticodi quello che ti dice il tuo interlocutore.

In parole povere: ponendo delle giuste domandesei in grado di guidare la comunicazione dovepare a te…e per i tuoi scopi…

Questo rifletterebbe la “veridicità” del proverbio:”Chi domanda comanda”…Tuttavia, vedo semprepiù spesso, praticanti di PNL, che utilizzano questomodello alla CA…..O!(non solo questo modello, ma molte altre cose sonoutilizzate alla CA….O…ma oggi ti parlo solo di questo)

Se conosci già questo strumento sai bene che ilMetamodello usato “alla cieca” è il modo miglioreper distruggere una relazione…

I motivi per cui, chi inizia ad avvicinarsi a queste”materie” s’imbatte in questi piccoli errori sonomolti…lascia che te ne mostri qualcuno per poterti””difendere””:

1) Mancanza di Rapport: nella foga di poter utilizzarela “tecnica del metamodello” si dimenticano la cosapiù importante durante una discussione…il Rapport.

2) Mancanza di acuita sensoriale: questo è molto legatoall’errore precedente…che tu ci creda o meno l’acuitasensoriale è una dote innata che può essere sviluppata.

3) Farsi “seghe mentali”: entrare esageratamente nelcontenuto di quello che ti stanno dicendo…o viceversastare troppo sulla forma senza ascoltare quello che tistanno dicendo (meglio una buona via di mezzo, conl’asse spostato verso la forma).

4) Ripetere “frasi già fatte”: Lette o ascoltate in un corso,le “frasi campione” sono artificiose e non ti permettono disviluppare quella buona creatività del momento.

Ok…mi fermo qui…nei prossimi post ti svelerò gli antidotia questi “errori”, mettendo a nudo determinati aspettidella comunicazione che spesso sono sconosciuti ancheagli addetti ai lavori;-)

A prestoGenna

Mi scrivi un commento? e puoi iscriverti ai miei Feed? ;-))

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
Coaching: Delirio di protesta contro le “associazioni di psicologia” :-O
Sviluppo Personale: 8 modi per essere felici e raggiungere il successo…
Sviluppo Personale: Team Building e Sport…
Messaggi subliminali: “una sentinella interiore ci protegge”
6 Commenti
  • Ciao Gennaro, sto leggendo il tuo blog dal primo post che hai scritto nel lontano 2007 (ecco spiegato perchè commento un post del 2008) inutile dire che per mettermi al passo con i tuoi post attuali impieghero un bel po, ma spero di arrivare quanto prima almeno al momento in cui hai iniziato a fare i podcast cosi li ascolto in auto e dovrei velocizzare 😉 una sola domanda volevo farti, hai risposto a Franco colombo dicendo che le tue opinioni sulla pnl sono molto cambiate, a questo punto mi sorge un dubbio, ha senso che mi leggo tutto o salto qualche centinaio di pagine e leggo solo dal 2014 in poi?
    p.s. non so se te ne sei accorto( credi di si) ma il 99% dei link ai video che citi nei post, non ci sono piu 😉

  • Ah…dimenticavo le mie opinioni sulla PNL da questo post, del 2008, sono molto cambiate. Vieni a leggere gli ultimi post su questo argomento 😉

  • Ciao Franco Colombo,
    certo conosco Frank Merenda ed ho letto il suo articolo sulla PNL…ebbene sono quasi d'accordo all'80% perchè se è vero che la retorica classica è di certo qualcosa che supera i modelli linguisti della PNL in quanto raffinatezza…

    …questi sono nettamente più facili da imparare e mettere in pratica. Anzi per me si tratta di un allenamento mentale che con i classici strumenti difficilmente si riesce a raggiungere.

    Credo che Frank utilizzi molto bene il copywriting per far risaltare le sue idee… la PNL è un modello di comunicazione, se si comunica nella vendita la si può utilizzare anche li. C'è qualcosa che funziona meglio per vendere? di certo, perchè la PNL non è nata per vendere ma è nata in ambito clinico…cioè per aiutare le persone. Ed infatti i migliori risultati li si ottengono proprio in quei campi.

  • Ciao Gennaro Romagnoli volevo chiederti se conosci Frank Merenda? Se si cosa ne pensi di lui e del corso venditore vincente?
    Apparte che poi la PNL mi sembra che serva per parlare in pubblico,ma comunque c'è chi la usa anche quando effettua una vendita e secondo frank è una cavolata!

  • Ammazza che post storico 🙂 Allora se leggi che cosa è PsiNeL su in alto comprendi tutto…

  • Ma non si dovrebbe chiamare Programmazione Neuro Linguistica? 😀

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK