Che cosa è DAVVERO un Lapsus??

Ciao,

se stai leggendo queste righeè perché, molto probabilmentesei appassionato di psicologiae di sviluppo personale. Quindi,ancora più probabilmente saiesattamente che cosa s’intende,quando si parla di Lapsus!

Come ho già scritto qui sul Blog,la nostra società è imbevuta di”psicoanalisi” tanto da conoscerne addirittura alcunitermini tecnici (come il lapsus).

Nella conoscenza comune, un Lapsus (addiritturaetichettato come freudiano) sarebbe la confusionelinguistica fra due termini simili.

Secondo Freud, il lapsus, è una manifestazione direttadel tuo inconscio. Quindi se invece di dire “fai semprelo stesso”…dici “fai sempre sesso”…ecco che le orecchiedi tutti gli amanti della psicoanalisi si alzano;-))

Invece, fortunatamente, gli studi dimostrano ogni giornodi più che, molte di queste pseudo-intuizioni non hanno”ne capo ne coda” se osservate sotto la lente dellemoderne neuroscienze.

I Lapsus, come, sbagliare la pronuncia di una parola oinvertire le sillabe…ecc…è una cosa che può capitarea tutti…quindi ognuno di noi dovrebbe avere deiproblemi rimossi;-) a parte gli scherzi…beccati ilRe del Lapsus e del “disturbo del linguaggio”;-)

L’hai visto? eccezionale;-) oltre a far ridere, Giuratomette l’accento esattamente sul centro di questopost…che si può riassmere in una semplicedomanda.

Ma se uno fa tutti questi errori è perchè ha un inconscioincasinatissimo? La risposta, come avrai già intuito, è NO.Infatti la moderna ricerca sta “sempre più provando” che,spesso l’inconscio (freudiano) c’entra poco o nulla.

La maggior parte delle ricerche moderne sullo studio dei”Lapsus” si deve a Victoria Fromkin dell’Universitàdella California a Los Angeles…

La ricercatrice iniziò a raccogliere esempi di lapsus..notandoche tutti seguivano una struttura molto simile. Fra iquali i più comuni son quelli a livello di “parole e fonemi”…per intenderci…quelli che spesso fa Giurato;-)

Quindi, se fai spesso errori, questo può essere dovuto a 3ipotesi con peso e valore differenti:

1 – Pensieri reconditi nascosti nell’inconscio2- Danni cerebrali nelle aree del linguaggio3- Fatica e distrazione…

I primi due punti sono conosciuti e discussissimi, mentrepoche persone (tranne gli addetti ai lavori) prendono inconsiderazione la terza ipotesi.

Parlare è fra le abilità cognitive più complesse dell’essereumano…Oltre a richiedere il coinvolgimento di numerosimuscoli, il linguaggio, richiede uno “sforzo attentivo”molto grande.

Infatti non è cosa semplice, seguire discorsi lunghi earticolati quando siamo stanchi. E lo è ancora menotenere lunghi discorsi quando le proprie risorse attentive sono limitate.

Come insegna la PNL dobbiamo apprendere come evitare”diagnosi di Lapsus” o peggio ancora di danno cerebraleaffidandoci semplicemente a qualche”errore nel linguaggio”.

In poche parole, attento alle tue attribuzioni di significato(equivalenza complessa), legate al linguaggio di chi ti sta davanti.

A prestoGenna

Ps. In questo momento sono in viaggio verso la Liguria…doveinizierò ufficialmente le mie ferie…i post del Blog continuerannocomunque ad essere pubblicati QUOTIDIANAMENTE restain collegato…

Pss. Solo l’orario dei post potrebbe subire delle piccoleoscillazioni (ad oggi l’orario “ufficioso” è alle 09:00del mattino).

Ti è piaciuto l’articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
Esercizi di StoryTelling 2
Apprendimento: 10 Segreti della Memoria
Formazione on-line: “la qualità delle informazioni”
Psicologia: sedotto e… abbandonata ;-)

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK