I Batteristi…sono più intelligenti?

Ciao,

oggi ti parlo di una ricerca davvero carina…e soprattutto “utile” per il tuo sviluppo personale!

Secondo una ricerca pubblicata sul”Journal of Neuroscience”, le capacità cognitive di: ragionamento, problem solving e “senso del ritmo”…sono elaborati dalle stesse aree cerebrali.

La ricerca ha preso in esame, non tanto il “senso del ritmo”ma la capacità di mantenere un “determinato tempo”, che pare essere innata…secondo questi ricercatori svedesi…infatti l’intelligenza sarebbe pressoché innata.

Alla luce delle moderne scoperte della fisica quantistica e della Nuova Biologia…direi che perdersi nella vecchia diatriba “innato-appreso”…è una storia vecchia che non serve a NIENTE!

E’ vero…ci sono alcune persone che hanno ENORMI difficoltà a “tenere il tempo”…ma ti assicuro che, in tanti anni di musica (suono da 16 anni), nessuno sa TENERE il tempo…se non studia con un metronomo.

Magari anche tu sei “portato” a tenere il tempo, allora fai tu stesso l’esperimento…prendi un metronomo o un orologio…e prova a seguire il tempo…Ti accorgerai che dopo poco…perdi il tempo…solo se ti “alleni” puoi “interiorizzare” il metronomo…

Tuttavia non escludo che possa esserci chi tiene un tempo perfetto, senza aver mai visto un metronomo… MA per tenere per almeno più di 1 minuto il”tempo” devi aver studiato.

Morale della storia: mi sembrerebbe corretto e decisamente più produttivo che la ricerca fosse condotta anche sull’apprendimento…cioè…se chi “tiene il tempo” è più intelligente della media…allora…

è possibile che…chi “apprende” a tenere il tempo diventi più intelligente? Personalmente ne sono convinto;-) anzi lo affermo “ufficiosamente”:”allenarsi a tenere il tempo…FA BENE!” perchè?

1) Aumenta le abilità di rapport e di calibrazione (devi saper tenere il tempo)

2) Entrare ed uscire dalla trance (vedi il tamburo come strumento induttivo)

3) Utilizzare meglio le dinamiche della voce (tutti i modelli linguistici)

4) Equilibrio degli emisferi…è noto che i movimenti incrociati di arti differenti hanno la capacità di ri-equilibrare la attività elettrica degli emisferi…

Tutto questo ti sembra poco? Secondo te è possibile che “l’intelligenza” sia influenzata dall’apprendimento del “senso del ritmo”? Scrivimi un Commento qui sotto…

Se mi leggi spesso…forse ti sei accorto che ci troviamo nuovamente in presenza di sperimentazione senza applicazione…cioè non c’è traccia di applicazione verso lo Sviluppo delle potenzialità dell’essere umano…

Ma non ti preoccupare…perchè qui su psinel puoi trovare tutto ciò che ti serve per continuare a crescere….

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
Gestire Il Dolore Con La Mente…Senza Farmaci!
Parapsicologia: “precognizione scientifica?”
Psicologia: “perchè ci si innamora del proprio terapeuta?”:
Intervista a Luca Bidogia fra teatro e meditazione
1 Commento
  • ciao.
    molto interessante il tuo blog.. anche a me piace lo sviluppo personale infatti voglio cercare di migliorare in tutti i sensi.. amicizia, seduzione, comunicazione..

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK