Psicologia Sperimentale…possibile il collegamento con lo sviluppo personale???

Ciao,

oggi parliamo finalmente dell’ormai”datato”, priming semantico …restando nella prospettiva dellapsicologia sociale esperimentale.

Come forse già saprai la psicologia è una pseudo-scienza,perchè cerca di applicare il “metodo scientifico” a fenomenicomplessi. Per farlo si avvale di diversi espedienti matematicitutti presi in prestito dalla statistica.

Lo stesso identico fenomeno viene utilizzato nella medicina…cosa credi che siamo tutti uguali? la stessa quantità diinsulina che serve a te…non è la stessa che serve a meo a qualcun altro;-)

In P. sperimentale esiste un parametro per poter “spiegare”determinati fenomeni in modo altamente attendibile…avolte più attendibile di quanto si creda.

Questo parametro è il tempo che viene definito tecnicamentecome Tempo di Reazione (TR).

Spiegato in “parole povere” il priming semantico si occupa di”accessibilità alla mente”…cioè, se io e te stiamo parlandodi cellulari…di tutti i vari modelli ecc…ecc…e qualcunoti chiede a brucia pelo:

…”quale è stato il tuo primo cellulare?”

Impiegherai un tempo molto breve per “trovare la risposta”…questo perchè stiamo parlando proprio di quello el’informazione è “più disponibile”…”accessibile”.

Questo si può rilevare in modi davvero interessanti e bizzarri…come il giochino del gialleggia…che trovi su questo post.

La teoria cognitivista di base, vede i dati della nostraesperienza quotidiana ordinati come in una rete…esattamente come in internet.

Se stai navigando sul mio blog…e vuoi vedere i post diMaggio… ti basta cliccare sul link…che si aprirà ad unavelocità “discretamente alta”, in base alla connessione.Mentre se vuoi entrare, sempre nei post di Maggio malo fai da un altro sito…ci impiegherà molto più tempo.

E’ un concetto chiarissimo…forse ti stai chiedendo è questoche c’entra con lo sviluppo personale???

Esperimento: prendono alcuni volontari per un esperimentochiedendogli di dare un giudizio ad alcuni termini su unascala da 1 a 5.

Ad esempio: quanto è tagliente la parola rimbabito?1 per nulla tagliente 2 poco tagliente 3 mediamentetagliente 4 abbastanza tagliente 5 tagliente…

Il campione (gruppo di persone scelte in modo casuale) vienediviso in 2…al 50% dei soggetti vengono sottoposti solotermini che si riferiscono al concetto di “vecchio”…mentre all’altro 50% al concetto di “giovane”.

Devi sapere che nel 90% degli esperimenti di psicologia c’èsempre un piccolo inganno che tecnicamente viene chiamato”cover”…serve per migliorare l’attendibilità dei dati.

La cover qui è il giudizio…infatti ai soggetti viene detto chedevono consegnare il foglio, una volta terminato il compito,in un’altra stanza. Appena il soggetto si alza per la consegna,scatta una fotocellulla che ne calcola la velocità di percorrenza attraverso un corridoio lungo circa 5 mentri…

e indovina che cosa succede?????

I soggetti sottoposti a termini di “gioventù”, come: giovane,scattante, spensierato, adolescente, ecc. sono molto piùveloci a percorrere il corridoio e consegnare il compitorispetto a chi è sottoposto a terminiriferiti a “vecchio”, “lento”, ecc…

Ti invito a riflettere su questo esperimento di psicologiasperimentale …e a chiederti quali e quante connessionici possono essere con lo sviluppo personale.Scrivilo fra i commenti;-)

A prestoGenna

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
Rilassamento: risolvere “tutti i dubbi” ;-)
Economia con “la pancia”?
Psicologia e Social Network: descrivi davvero chi sei su Facebook ?
Crescita personale: La sofferenza per crescere e migliorare?
2 Commenti
  • Bravissima Simona!

    l’esempio ci azzecca in pieno;-)

    da qui derivano altre 1000 rifelssioni…che farò nei
    prossimi post;-)

  • Interessante questo post!
    Dunque gli ignari “campioni” vengono valutati in base al loro comportamento e non in base alle loro risposte… Forte!

    Mi viene in mente questo paragone (che magari non ci azzecca :)).
    Credo che capiti a tutti: quando ascolto la musica, non solo il mio stato d’animo viene influenzato dal ritmo, ma anche le mie azioni!
    Così se metto in sottofondo una musica movimentata, oltre a sentirmi più allegra, divento anche più briosa!
    In conclusione: mai mettere un Adagio quando si devono sbrigare le faccende domestiche!

    Simona
    http://www.nataunamamma.com

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK