Maxwell Maltz: “Immagine dell’IO” e la Chirurgia Estetica

Ciao,

qualche giorno fa, al TG, dicevano che diversi chirurghi mettono in guardia i loro pazienti dai possibili “Effetti collaterali” legati alla chirurgia estetica.

Gli effetti “collaterali” a cui si riferivano erano tutti di “ordine psicologico”…cioè mentali e non fisici.

Fra questi, oggi è nota la dismorfofobia,cioè la tendenza a continuare a sottoporsi a continui interventi di chirurgia estetica, senza riuscire a fermarsi.

Le star del cinema e della tv, sono zeppi di casi del genere.

La cosa divertente è stata che il TG enfatizzava tantissimo “l’intuizione”di questo chirurgo – di cui purtroppo non ricordo il nome -.

Evidentemente, ne il giornalista ne la redazione sanno che, negli anni 50, un chirurgo estetico aveva già capito tutto questo…

Ed ha creato uno dei testi più importanti per chiunque voglia avvicinarsi allo sviluppo personale.

Sto parlando del Dr. Maxwell Maltz, Autore di “Psicocibernetica”. Un testo datato ma attualissimo, in cui sono contenute intuizioni straordinarie.

Maltz è stato fra i primi ad applicare “tecniche specifiche” alla “modificazione” della Immagine dell’IO.

Maltz, dopo gli interventi, si accorgeva che alcuni pazienti cambiavano completamente personalità…magari prima erano timidi e dopo diventano spavaldi…

ma accadeva anche l’opposto: alcuni pazienti si sottoponevano al bisturi senza avere alcun effetto…oppure effetti negativi (come la dismorfofobia).

In pratica, Maltz, si rese conto che: “cometi vedi nello specchio “non è esattamentecome sei nella realtà”.

Sia la filosofia che la psicologia dello sviluppohanno speso fiumi d’inchiostro trattandoquesto argomento…ma solo da Maltz inpoi si sono create “Tecniche Pratiche”.

Ascoltalo il Dr. Maltz:

Quindi ognuno di noi possiede una propria immagine interiore (immagine dell’IO) che può essere “migliorata” attraverso diverse metodologie.

Maltz è stato il precursore di molte correnti di sviluppo personale, compresa la notissima PNL ed il Metodo Silva.

Ho spulciato Youtube per trovare questo antico video…pensa che Psicocibernetica è uscito nel 60 negli USA e nel 65 in Italia.

Infatti, all’interno di Rilassamento Dinamico, c’è tutto una sezione dedicata ai potentissimi esercizi sull’ Immagine dell’IO

a prestoGenna

 

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
Il potere della progettualità: “Come i progetti possono migliorarti la vita”
La preparazione è tutto… dicevano già i contadini
La mente paradossale: il “tassello mancante” della crescita personale…
Wim Hof: “Guinness dei primati e sviluppo personale”…
5 Commenti
  • Ciao Andrea,
    wow hai ripescato uno dei proto post più antichi di psinel…sarà forse fra i primi 100 (se pensi che ce ne sono 1700 è molto datato).

    Il libro psicocibernetica ha aiutato molto la crescita personale ad espandersi ed anche ad entrare in ambiti scientifici, visto che Maltz era un medico. Tuttavia le sue teorie alla luce delle ricerche moderne sono leggermente superate…perché c'è ancora la credenza che tutto stia nelle credenze 😉 Nel senso che se ti vedi in un certo modo prima o poi lo diventerai…questo è un concetto non troppo vero, soprattutto quando l'immagine di noi stessi che ci creiamo è profondamente diversa da come siamo.

    Si tratta di un discorso lunghissimo che ho trattato negli ultimi anni facendo soprattutto riferimento a quelli che, secondo il mio modesto parere, sono errori metodologici che ha compiuto la PNL e la crescita personale in generale.

    Vedi la crescita personale si nutre di ricerca psicologica, la PNL è la somma delle ricerche di psicologia più fighe ed innovative del periodo. Però sono passati ormai 40 anni e la ricerca (nel campo del cambiamento personale) ha scoperto nuove ed interessantissime cose, che a volte smontano quelle vecchie.

    Per cui, leggi pure il bellissimo libro di Maltz, ma fallo come se stessi leggendo un pò…un libro di storia 😉

    Aspetto il tuo feedback
    Genna

    • Stanotte sto “delirando” tra i tuoi post preistorici 🙂 Io personalmente uso molto l’immagine dell’io con lo scopo non solo di modificarla ma anche di provare, tramite essa, stati potenzianti…insomma cerco di prendere 2 piccioni con una fava, avendo un più che discreto successo :)…Leggendo il tuo commento mi vengono alcune domande: Esercitare l’immagine dell’io serve a poco ? Oppure serve, ma è bene abbinarla con altre pratiche tipo meditazione, o rilassamenti ad esempio di “guarigione emotiva” in stile Zio Hack? della serie “non si gonfia una gomma bucata”, per citare proprio lo Zio 🙂 E quando parli di ricerche innovative nel campo del cambiamento personale a quali metodologie di miglioramento ti riferisci?

  • Ciao Genna!
    Leggendo a ritroso i post di Psinel ho trovato alcuni, come questo, dove citi Maxwl Malts… E ho anche trovato il suo libro che citi sulla Psicocibernetica! Leggendolo per esempio ci ho trovato quelli che in seguito son diventati pattern di PNL, come la dissociazione, cioè di guardare se stessi compiere qualcosa, come trovandoci seduti al cinema… Appena finisco di leggerlo ti scrivo come l'ho trovato… intanto molto ricco di spunti interessanti! Lo stile sembra simile a quello di Napoleon Hill, Pensa e arricchisci te stesso: infatti alla fine di ogni capitolo troviamo uno spazio dove annotare i nostri punti chiave e raccontare, eventualmente, nostre esperienze…
    Davvero ben fatto!
    Ciao, corro a riprendere la lettura di questo libro…
    andrea

  • Gennaro Romagnoli
    Rispondi

    Ciao Armando,
    si ti ho risposto io su Giacobbe;-)

    allora, purtroppo su blogger il metodo più sicuro (che conosco) è quello di ricordarsi l'url della pagina. Oppure, se non ricordo male esiste una modalità che ti permette di essere aggiornato quando ti rispondono, ma forse devi loggarti con un account di google.

    Un altro modo, nel tuo caso, è inserire la parola chiave nel piccolo motore di ricerca del blog… magari "Giulio Cesare Giacobbe" 😉

    Se ti piace il mio blog, condividilo su facebook con i "mi piace" oppure votalo anonimamente con il "+1".

    Grazie per i tuoi preziosi feedback
    Genna

  • solo una cosa voglio dire: i tg e la televisione in generale dicono solo un mucchio di cazzate. Io mi fido solo di internet, dove ovviamente l' informazione è "biased", ma se non altro non fanno come i mass media che impongono il pensiero unico… scusa una domanda personale, come si fa a rivedere dove avevo postato? O almeno una lista degli argomenti/parole chiave del blog. voglio vedere se qualcuno mi ha risposto.

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK