Corona al Bivio…”Ipnosi regressiva”

Ciao,

ho appena visto il bivio doveera ospite: Fabrizio Corona.

Se “leggi il blog” sai che lo seguoesclusivamente perché c’è”l’esperimento d’ipnosiregressiva”.

Nella mia mente avevo giàpianificato di mostrarti idifetti del ricercare”ricordi reali” attraversol’ipnosi.

Ma purtroppo l’esperimentonon è riuscito, tuttavia nelvolto di Corona sono apparsidiversi indizi di trance.

Dagli un’occhiata e se litrovi t’invito a scriverliqui sotto nei commenti;-)

Hai visto? poi ad un trattoa iniziato a ridere e addiomagari avrebbero potutoincorporare…

Spesso si dice che non esistonocattivi soggetti ma solo cattiviipnotisti…

ma a dire il vero, i due dottori,mi sono apparsi competenti, anchese l’ipnosi regressiva non mipiace molto…

Spero che a te sia piaciuto, almenoper farti due risate;-)

A prestoGenna

Ti è piaciuto l’articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
Psicologia del Benssere: “essere felici è una scelta ed una abilità?”
Comunicazione Efficace: 3 Video per Comunicare Meglio
psicologia clinica: parlare dei traumi fa bene?
Comunicazione non verbale: PNL , Ricalco e Rapport…nuovi risvolti sperimentali…
2 Commenti
  • Ciao Josè…la tua osservazione è giusta in parte…cioè i due ipnotisti sono stati troppo “gentili” e hanno evidentemente sbagliato quella che chiamiamo tecnicamente come “educazione pre-ipnotica”.

    Non è stata tanto la tecnica della doppita induzione ad essere stata “fallimentare”…quanto il fatto che se dici ad una persona “guardati intorno”…per un tot di volte…e non succede nulla…è normale che riapra gli occhi:-)

    Pensa se invece di dirgli “che cosa vedi”…fossero stati un pò più cattivelli (per esigenze televisive) e gli avessero detto:

    “adesso conto da 3 a 1 e al numero 1 ti farò delle domande…evita di pensare coscientemente alle risposte, il tuo inconscio è abbastanza vicino da capire e rispondere…

    3…2…1…”sei in piedi seduto o sdraiato???”

    con una premessa del genere, unita ad una domanda a scelta forzata…la risposta sarebbe stata assicurata;-)

    ma ho comunque molto apprezzato il fatto che i due professionisti NON abbiano fatto così…il che ha dimostrato la “genuitnità” dell’esperimento…

  • Secondo me i due ipnotisti non erano ben sincronizzati, o meglio, si alternavano nel parlare quando secondo me, avrebbero dovuto accavallare le voci.

    Che ne pensi Genna, tu che sei un maestro del settore?

    Josè

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK