PNL: La Tv..Una palestra per la Calibrazione

Una delle abilità che un buon comunicatore deve possedere è quella della calibrazione.

In altre parole la capacità di osservare i cambiamenti che avvengono nel nostro interlocutore modificando, se è necessario, la direzione del nostro discorso per aumentarne “l’efficacia comunicativa”.

Come molti sanno i filtri primari dai quali “facciamo entrare” la realtà sono i nostri 5 sensi.

Essi sono lo strumento principale per percepire e calibrare i cambiamenti che avvengono nel nostro interlocutore.

Per poter aumentare e allenare le nostre abilità di calibrazione dobbiamo sviluppare maggiormente i nostri 5 sensi (acuità sensoriale).

I programmi di training specifici sono infiniti, tanti quante le esperienze che possiamo avere nella nostra vita. In questo breve articolo vi mostrerò un piccolo programma di training che ho sviluppato personalmente.

Questo è un assaggio di un e-book (completamente dedicato all’acuità sensoriale) che ho scritto e perfezionato nel giro di molti anni. Spinto soprattutto dai bassi standard di formazione che abbiamo in Italia (generalizzo;-).

Lo sviluppo di questo programma nasce da alcune necessità che, durante gli anni si sono fatte sempre più pressanti. Ora mi rivolgo soprattutto ai neofiti della materia: anche se i libri sono interessanti non sviluppano l’acuità sensoriale necessaria (notate la presupposizione;-)

L’essenza della PNL è l’esercizio. Quindi la prima necessità è quella di come fare esercizio. Le prime volte che ti eserciti con le abilità di calibrazione, potresti apparire come un maniaco. “Tutto il tempo a fissare…per non parlare quando le ragazze (se sei uomo) hanno la respirazione alta;-)”.

Quindi la seconda necessità è quella di poter trovare un laboratorio/palestra sempre a portata di mano. Questi esercizi vi permetteranno di aumentare la vostra acuità Visiva e Auditiva (per quelle cenestesiche serve, quasi necessariamente un partner) sfruttando uno strumento inutile e dannoso….come la televisione.

Il tutto consiste nel fare le cose… un passo alla volta. Evitate di annoiarvi nel farlo, l’apprendimento deve essere fatto con entusiasmo e divertimento. Tenendo a mente che ogni piccolo esercizio migliorerà le vostre abilità.

E lentamente costruiremo ogni volta una “tabella di allenamento” per ogni miglioramento raggiunto, aumentando i pesi e le serie da eseguire…

Gli esercizi sono parziali e incompleti, per avere tutta la palestra a casa dovete venire ai miei corsi o comprare i miei meravigliosi prodotti 😉

D’accordo!?:-) ESERCIZI La prima cosa da fare è trovare un programma televisivo che sia, il più “realistico” possibile. Infatti questi esercizi trasformeranno la Tv e i programmi spazzatura, nei vostri più cari alleati.

Pensate a programmi come “the club” o i vari Reality…brrrr…sono perfetti… Una piccola nota va al programma di Frizzi “i soliti ignoti” (si chiama più o meno così), davvero interessante per i nostri propositi.

 

Visive:

 

  • Spegnete l’audio e osservate la velocità del respiro delle persone. Ponetevi l’obiettivo di osservare almeno una decina di respiri al giorno. Tenete il tempo dei respiri con la mano, o con un dito.
  • Sempre con l’audio spento, osservate la simmetria del viso e del corpo. Datevi l’obiettivo di osservare una decina di asimmetrie. Quale lato del viso è rialzato? Quale parte del corpo muove con più frequenza?
  • Osservate i movimenti oculari. Sempre una decina al giorno.
  • Differenze di colorazioni della pelle. Trovate 10 differenze di colorazione, cioè l’irrorazione sanguigna nel viso. Quale zona del corpo è più rossa?
  • Osservate un gruppo di persone: chi si muove più velocemente? Quale parte del corpo muovono con più frequenza? Chi è il leader della situazione?
  • Audio spento: imparate a leggere il labiale! Avrete gradite sorprese nel impararlo;-)

Auditive:

  • Ascoltate e contate le inspirazioni delle persone mentre parlano. E’ importante imparare a riconoscerle mentre parlano. Il perché è evidente! durante una interazione reale, le persone parlano! Seguire il respiro mentre una persona tace, dopo poco esercizio, è sin troppo semplice;-)
  • Adesso (foglio alla mano) individuate, all’interno di un gruppo: chi parla più velocemente o più lentamente? Chi ha il tono più basso e chi il più acuto? qual è la voce più suadente?
  • Memorizzate due o tre voci e, a occhi chiusi, giocate ad indovinare chi sta parlando in quel momento.
  • Appuntate i predicati riferiti ai rispettivi sensi che riuscite a cogliere. Anche qui vale la stessa regola, una decina al giorno è OK. Attenzione individuate quelli realmente attinenti ai sensi. Quindi poche “letture nel pensiero” ok?;-)
  • Scegliete una struttura linguistica del Milton Model e ascoltatela. Le pubblicità sono piene di questi esempi. L’importante e partire da una o due.
  • Allo stesso modo ascoltate gli operatori modali. Una decina.

I più attenti si saranno resi conto di quanto lavoro è possibile svolgere in modo semplice e intuitivo. Solo con i pochi esercizi esposti in questo articolo potete incrementare le vostre abilità, prendendovi pochi minuti al giorno.

Nell’ eccezionale e-book“Acuità Sensoriale” potrete trovare i tempi e le modalità più appropriate per mettere in pratica tutti gli esercizi…oltre a tutto il training specifico da svolgere nella realtà con le schede di autovalutazione…e molto altro…proprio come una vera palestra;-)

Buon lavoro
Genna

 

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
PNL: sinestesie…”vedo ciò che dici”!
PNL e Psicologia: Come e perché zittire il dialogo interno
PNL: “Come potenziare le tue risorse interiori…attraverso “occhiali mentali”
PNL: Michael Breen sceglie l’ e-learning
1 Commento
  • sergio boccassini
    Rispondi

    Grazie Genna, i tuoi articoli come sempre sono di un'utilità pazzesca… sto divorando il tuo blog 🙂

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK