mercoledì 28 marzo 2012

Psicologia Sociale: 6 Studi Sul Comportamento Sociale























Ciao,
la psicologia sociale si occupa da tempo della interazione fra
l'individuo e la società, cioè gli altri individui. Anche gli studi
e le intuizioni psicologiche migliori non possono fare a meno
di prendere in considerazione l'individuo come attore sociale.
Fra gli studi p famosi e discussi in questo campo c'è lo
studio sull'autorità di Milgram...ma pochi sanno che questo
ricercatore si è occupato anche di altri fenomeni ed i suoi
studi, hanno evidenziato diversi modelli di comportamento
dell'individuo nella società...davvero interessanti.


Al grande pubblico Santley Milgram è famoso perché il suo
esperimento con le scosse è stato usato anche in uno show
di Derren Brown e ripreso in qualche film documentario.
Ma il suo lavoro si è spinto ben oltre cercando d'individuare
altri comportamenti legati alla "massa" che sono davvero
illuminanti, e li ho presi dal bellissimo psyblog, che come
sempre t'invito a leggere. Ecco gli 6 risultati delle sue
ricerche:


1) Il bambino disperso: aiuteresti un bambino fra gli 8
e i 10 anni se ti dicesse "aiutami, potresti chiamare i miei
genitori a casa?". Molto probabilmente si... ma non è stato
per tutti così. Milgram e collaboratori hanno messo un
bambino fra gli 8 e i 10 anni ai bordi di una strada in due
contesti diversi, il primo in una grande Città americana ed
il secondo in un piccolo paese. Nel paese il 73% ha offerto
il proprio aiuto, percentuale che diminuisce drasticamente
al 43% se ci si trova in una Città.


2) Superare le file: noi Italiani siamo famosi nel mondo
per non rispettare le file, Milgram ha studiato anche questo
fenomeno, come esempio di come le persone tendono ad
auto-organizzarsi. Così i ricercatori hanno girato 129 luoghi
in cui poter trovare delle file, facendo impazzire i poveri
soggetti incosapevoli. Infatti gli attori saltavano le persone
semplicemente dicendo "devo andare là" ecc. Immagina in
129 file quante ne hanno combinate, vuoi sapere che cosa
ne è risultato? che le persone non si arrabbiano più di
tanto, o meglio non esprimono il loro dissenso. Clicca


3) Estranei familiari: ogni giorno incrociamo molte
persone, per andare a lavoro o quando decidiamo di prendere
un caffè al bar sotto casa. Non le conosciamo tutte, a meno
che tu non viva in un posto molto piccolo, e spesso ci si
chiede "chissà che cosa fa quella persona nella vita?" o
domande del genere. La stessa domanda se l'è posta
Milgram che ha chiesto ai suoi studenti di fare alcune
foto alla fermata di un treno per pendolari. La settimana
successiva i ricercatori hanno distribuito, casualmente,
le foto scattate a quegli stessi pendolari.

Risultati: il 90% riconosceva almeno uno sconosciuto
e mediamente altri 4. Il 62% aveva parlato con almeno
una delle persone fotografate, e almeno metà era curiosa
nei riguardi della vita di quelle persone. L'esperimento
ci mostra quanto siamo sociali e quanto la società di
oggi ci allontani, mentre dentro sentiamo il bisogno
continuo di conoscere e comunicare.


4) 6 Gradi di separazione: Milgram è stato da sempre
affascinato da come il mondo è interconnesso e come sia
possibile che le persone siano "interconnesse" senza
saperlo. Per accertarsene prese a spedire alcune lettere
a caso a Boston e in Nebraska; nelle lettere vi era una
semplice richiesta "conosci questa persona?". Una persona
presa a caso nel loro distretto o anche molto più distante.
La scoperta fu eccezionale, in media bastavano 5.2 passaggi
fra le persone per riuscire a scovare "una persona che
conosceva il target". Vedi anche la teoria dei 6 gradi


5) Opinioni segrete: studiare gli atteggiamenti non è una
cosa facile, la gente tende a mentire per svariate ragioni. Per
questo una delle sfide più grandi per gli psicologi sociali è
costruire degli esperimenti in situazioni reali. Milgram, Maan
e Harter ha semplicemente lasciato delle lettere per terra
"non spedite" ma con il destinatario impresso. Se il mittente
era un ospedale il 70% ha spedito la lettera, mentre se era
indirizzata ad un partita neo-nazista solo il 25% la imbucava.

Questo non dimostra l'atteggiamento anti-nazista ma il
fatto che la gente è "più buona di quanto si pensi", anche
quando è in "gruppo".


6) Effetto pecora: ti è mai capitato di vedere una bella e
datata candid camera in cui alcune persone fingono di
guardare qualcosa in alto? è stato preso da Milgram che ha
voluto osservare questo affascinante fenomeno di cui oggi
possediamo un dato in più, la presenza dei neuroni specchio.
L'89% dei passanti dava un'occhiata in su per vedere che
cosa stesse succedendo; se vi era una sola persona a
guardare in su solo il 4% si fermava; il 40% delle persone
si fermava solo se c'erano almeno 15 persone.

Noi tendiamo ad imitarci, questo lo sanno tutti i lettori
appassionati di PNL. Questo è un fenomeno evolutivo,
infatti se da un momento all'altro arrivassero gli alieni e
fossero pericolosi, tu dovresti subito alzare la testa per
imitazione, anche attratto dalla facce spaventate.


L'aspetto più importante delle ricerche di Milgram si
nota nella differenza fra persone che vivono in Città
e persone che vivono in posti più tranquilli. La
prima spiegazione che viene in mente è che essendo la
Città molto pericolosa le persone imparino ad essere
diffidenti e cattive. Ma secondo Milgram è tutta una
questione di "economia cognitiva". In pratica per
gestire la grande mole di stimoli che si riceve in
Città, il cittadino medio è costretto ad avere relazioni
superficiali e a sfidare i "saltatori di file".


Ma sostanzialmente i dati di Milgram dimostrano che
le persone "sono buone" in qualsiasi contesto. Tuttavia
esistono interessi sociali volti a farci sentire, bisognosi,
soli e impauriti. Ti basta dare un'occhiata a come
vengono presentate le pubblicità dei medicinali e
leggere le notizie di un qualsiasi quotidiano.


Voglio concludere dicendoti: fidarsi è sempre bene,
fidati delle persone tenendo dritte le orecchie. Lo so che
ti può sembrare strano ma è davvero così. Fai un piccolo
sforzo: fidati delle persone per una settimana, cioè
cerca di mettere più fiducia del solito, senza stare a
preoccuparti se vogliono "fregarti o meno". E poi torna
qui e fammi sapere come sono cambiate le cose.
Ricordati di tenere sempre acceso il cervello ;-)


A presto
Genna

Nessun commento: