venerdì 1 luglio 2011

Creatività: "tanti consigli per aumentare la tua creatività"



















Ciao,

è possibile diventare più creativi? oggi sappiamo che
la creatività è una abilità che si può acquisire e affinare
con l'esercizio. E se segui "questo mondo" sai che questa
competenza è di vitale importanza in un mondo in
continuo cambiamento. Infatti con "creatività" qui non si
intende la capacità di creare un'opera d'arte, ma l'abilità
nel trovare nuove soluzioni a vecchi problemi e di creare
dal nulla qualcosa che possa servirti per aumentare la
qualità della tua vita. In questo post, che entrerà di
merito nelle rubriche (che vedi qui a destra) ti mostrerò
i migliori consigli tratti dalla ricerca in psicologia per
diventare più creativo.



(come per le altre rubriche, i post sono inseriti in ordine
cronologico, dal meno recente al più recente. Questa
pagina verrà continuamente aggiornata con i nuovi
articoli e sarà disponibile sulla barra di destra sotto
la voce "Rubriche")


1) Il flusso di coscienza e la creatività

Il flow o flusso di coscienza è un costrutto teorico/pratico
formulato dallo psicologo Mihaly Csikszentmihalyi che è
diventato famosissimo per questo. In pratica il ogni volta
che stai svolgendo un compito che cattura completamente
la tua attenzione e hai la sensazione che il tempo e lo
spazio non esistano più, sei nello stato di "flusso". Il
prof. Csikszentmihalyi ha studiato a fondo questo
concetto scoprendo quali sono i fattori che lo facilitano.
In questo stato la mente creativa è in sintonia con tutti
i nostri processi cognitivi permettendoci di fare "cose
straordinarie".


2) La PNL per aumentare la creatività

L
e nostre rappresentazioni interiori fungono da mappe
che guidano il nostro pensiero ed il nostro comportamento.
La PNL si è resa conto che utilizzare una descrizione
linguistica che contenga il maggior numero possibile di
elementi sensoriali (visivi, auditivi e cinestesici) permette
alle nostre "mappe" di arricchirsi e questo genera in
automatico "nuovi punti di vista" più creativi. In questo
post scoprirai le prime ricerche condotte da PsiNeL per
lo studio dello "stato di coscienza" più utile alla
creatività.


Il brainstorming è una delle tecniche della creatività più
famose al mondo. Nato all'interno delle aziende si è presto
fatto strada in diversi ambienti dove il verbo non è più quello
della "qualità delle idee creative" ma quello della "quantità".
Infatti maggiori sono le idee è più probabilità c'è che ve ne
siano di creative ed innovative. Ma è da poco tempo che la
ricerca si è impegnata seriamente nella valutazione di
questo "principio quantitavio" e soprattutto di "gruppo".
Infatti e


4) 10 modi per essere più creativi

Richard Wiseman è uno dei professori e ricercatori più
in gamba del Regno Unito. In questo meraviglioso post
ti mostra 10 modalità per incrementare la creatività
facendo "piccole cose che danno grandi risultati". Tutto
frutto di anni di studi e raccolte di dati nel campo del
pensiero divergente e creativo, Wiseman ti mostra una
prospettiva allargata del concetto di "creatività" andando
dai consigli di "miglioramento personale" all'esercizio
fisico, utile per sviluppare queste "abilità mentali".


Quando si vuole utilizzare la creatività con l'intento
cosciente di voler avere migliori e maggiori idee, la cosa
si pone spesso in una cornice di "problem solving" in
cui si hanno a disposizione dei dati e si ricerca una
soluzione al "problema". La ricerca psicologica ha
scoperto che la modalità linguistica con cui vengono
presentati questi dati influenza notevomente la capacità
di generare nuove idee. Uno studio che ci dimostra come
abilità linguistiche apprese in altri campi, come quello
della comunicazione efficace, non solo ci rendono dei
comunicatori migliori ma permettono al nostro
interlocutore di essere più creativo.


6) Sbattere le palpebre per essere creativi

Una buffa ricerca ha documentato che le persone che
sbattono con maggiore frequenza le palpebre, durante
l'esecuzione di un compito, hanno più abilità nel
"pensiero divergente"... in pratica sono maggiormente
portate nel trovare nuove "idee" e nuovi punti di vista.
Confrontando compiti di pensiero divertente e di
pensiero convergente i ricercatori hanno notato che
i soggetti più creativi erano anche quelli che avevano
una maggiore frequenza di "ammiccamento". Sarà
il caso di sbattere le palpebre per essere più
creativi?


7) Come arrivano i "lampi di genio"?

"Eureka" si narra abbia esclamasse Archimede ogni
volta che aveva una nuova idea. In psicologia questo
processo di scoperta improvvisa di una nuova soluzione
o di una "comprensione globale" viene anche chiamata
"insight". Ma è proprio vero che le intuizioni arrivano
come "lampi di genio"? cioè come illuminazioni
improvvise? in questo studio vedrai la documentazione
dei "lampi di genio" e della enorme plasticità del
nostro cervello.



L
a scienza della personalità (Pervin) ha in questi anni
indagato diversi tratti di personalità "incrociandoli"
con le tendenze umane più disparate, dall'introversione
alla coscienziosità, in questo articolo scoprirai se la
personalità naricisita (non intesa nei termini freudiani
per cui patologici) sia correlata con la creatività. Ti è
mai capitato di immaginare un creativo come un
eccentrico ed egocentrico? come una persona che si
veste con colori sgargianti, ascolta musica strana e
parla come un adolescente? alcuni ricercatori si e
si sono posti il quesito se i "narcisisti" siano più o
meno creativi delle altre "persone".


9) Sviluppare il pensiero divergente

Quante cose puoi fare con una graffetta? si lo so sembra
una domanda per McGiver ;) un telefilm degli anni 80
in cui un giovane ragazzo, lavorando per un ente
paragovernativo (se non ricordo male) si disimpegna dai
guai escogitando le manovre più assurde, partendo dall'
uso di oggetti comuni (come ferma carte, lampadine, ecc)
per poter risolvere le situazioni. Questa capacità viene
chiamata "pensiero divergente" perché "diverge" dai
canoni classici del pensiero. In questo post troverai un
audio esercizio fatto apposta per svilupparlo.


10) L'Ambiente per la creatività

I luoghi che ci circondano influenzano il nostro modo
di "generare nuove idee", dato documentato dallo
studio dell'effetto della "natura sulle performance
cognitive". In questo articolo scoprirai che l'ambiente
e in modo particolare "gli ambienti naturalistici"
abbiano un profondo effetto non solo sulle nostre
prestazioni cognitive ma anche sulla creatività della
nostra collettività. In questo studio scoprirai come
un semplice "vaso di fiori" possa aumentare del 15%
le tue prestazioni sul lavoro.


11) Lo stato ipnagogico una porta segreta...

U
n'attimo prima di addormentarci la nostra coscienza
passa in una "terra di mezzo" dove non siamo ancora
addormentati ma l'attività del cervello è nettamente
diminuita permettendo una maggiore vicinanza a
quello che possiamo chiamare "inconscio". Durante
questo stato, caratterizzato dalle due onde misurate
dall' elettroencefalogramma (EEG) Alpha e Theta,
abbiamo una attività immaginativa molto simile al
sogno. La scienza ha ormai individuato questa zona
mentale come la migliore per avere idee creative...
ed anche per effettuare cambiamenti straordinari
nella tua vita. Qui troverai una tecnica elaborata
da Salvador Dalì...


Hai un amico particolarmente creativo? magari sei stato
invidioso del suo talento perché era nettamente più
grande del tuo? evita di preoccuparti, attraverso la
metodologia del modellamento potrai "sfruttare le
sue competenze"... ma soprattutto potrai modellare
la tua stessa creatività. Il modellamento teorizzato da
Bandura e reso noto dalla PNL è una metodologia
naturalistica (perché imita la natura) che permette
di accelerare i processi di apprendimento anche di
abilità mentali, come la creatività.


13) Aggiungere per essere creativi

Fra gli studi più interessanti della psicologia ci sono
di certo quelli dedicati alle dinamiche dei gruppi.
I ricercatori si sono chiesti se un gruppo fosse più
creativo, mantenendolo inalterato, cioè permettendo
ai singoli elementi di affiatarsi oppure, se lo fosse
modificando la conformazione dei gruppi ed
aggiungendo nuovi elementi (persone) al gruppo
stesso. Il risultato è piuttosto controintuitivo, e
ogni volta che ti trovi davanti ad un dato del
genere è sempre meglio tenerne davvero conto.



Mente e corpo sono uniti da una circolarità continua. E
gli ultimi studi sulla "emboided cognition" ci dimostrano
sempre più come influenzandone uno si modifichi
inevitabilmente anche l'altro. In questo studio i ricercatori
hanno notato che quando si prende un oggetto e lo si
porta verso se stessi la nostra capacità creative aumentano.
Ovviamene questo non influisce solo sulla creatività ma
anche su tutti gli altri processi cognitivi superiori.



Ridere fa buon sangue? sicuramente si, ad oggi esistono
oltre 100 studi che lo provano. Il buon umore non solo
ti permette di guarire prima dalle malattie, preservare
la salute del tuo cuore, assimilare meno grassi ed
essere più proattivo nei confronti della vita, ma secondo
questo recete studio chi ride è anche più creativo. In
questo articolo troverai un video eccezionale per fare
subito pratica ;-)

16) Come sviluppare l'intuizione

Nel gergo si dice "avere intuito" ma cosa s'intende davvero?
si tratta di affidarsi ad una parte di noi che "ci guida",
quella che potremmo definire come "inconscio" o
"super conscio". In questo audio post metto sullo stesso
piano l'intuito e la creatività, come due processi
generativi che hanno molto in comune. Scopri
come avere più intuizione.

******************************************************
Bene, la carrellata è terminata. Se ti piace questa rubrica
t'invito a votarla con il pulsante "Mi piace" e/o attraverso
il "+1". Scrivimi fra i commenti che cosa ne pensi.


A presto
Genna

Nessun commento: