Psicologia e Mentalismo: “Derren Brown dalla psicologia all’esoterismo”

Hai letto il libro di Derren Brown? è da poco uscito il libro”Trick of the mind” in italiano… ho trovato molto bella la traduzione e ovviamente il “pensiero” di Derren che è molto simile al mio. Ti avverto questo post sarà un po’ caustico per tutte le persone che amano cose come la,medicina alternativa e via dicendo… ma soprattutto sarà davvero “indigeribile” per chi sostiene alcuni fra i siti più seguiti del momento.

Che Derren Brown fosse uno scetticone non vi erano dubbi, visto cosa dice nei suoi spettaccoli e la suaintervista con Richard Dawkins. Il libro in italiano è stato magistralmente tradotto da Mylife, un portale italiano che tratta in modo preponderante l’aspetto spirituale dello sviluppo personale. Nulla in contrario dato che pubblica anche amici e colleghi di indubbia abilità e preparazione…

…ma più passa il tempo e più il sito è diventato unasorta di “bottega delle streghe” 😉 nel senso che si èlanciata sul newage più spinto…portando in Italia personaggi come Vianna Stibal e Rosmery Altea :O E’ giusto che ognuno abbia le proprie idee e professiciò in cui crede – dopo tutto noi psicologi siamo iprimi a professare dei veri e propri “credo” – in

più c’è la spinosa questione del fatto che alcune di queste cose sembrano funzionare realmente(ovviamente non mi riferisco alle due autrici sopra indicate ;P).

Ma la cosa che più mi ha stranito è stata: “vedere che hanno pubblicato il libro di Derren Brown, cheper più di metà testo spara a zero contro queste pratiche…e lo fa con una precisione chirurgica chefarebbe invidia al nostro CICAP italiano“. Questo post non vuole essere una critica a Mylife, che cometi ripeto è composta da brave persone (ho avuto la fortuna di conoscere la sua creatrice, simpatica ecoinvolgente) e da bravissimi trainers (Robert Dilts,Roberto Re, Roy Martina, Livio Sgarbi, ecc.).

Il vero scopo del post è quello di spingerti a comprare il libro di Derren Brown…soprattutto se sei un vero”credente” di alcune pratiche. Il libro non mi è piaciuto al 100% – ho addirittura quasi saltato la parte sulle mnemotecniche (troppi anni a sentire le stesse cose;)) ma per il resto è un testo formidabile. Un romanzoche mescola insieme, psicologia e mentalismo in unmodo che solo Derren poteva combinare. Non solo è anche stra divertente… e sai che il divertimento è il sale della vita 😉

In modo particolare mi piacerebbe che tutti si soffermassero ad ascoltare che cosa dice sulla PNL,oltre che sulle svariate pratiche esoteriche. Perché rispecchia al 100% ciò che dico da anni qui su PsiNeL…ma lui è sicuramente più bravo di me nel mostrarti come “stanno le cose in questo campo”.Ovviamente il suo pensiero potrebbe non essere dei migliori visto che non fa ne lo psicologo e ne il mistico…ma fa il mentalista, che poco ha a che vedere con queste due pratiche (anche se le simula e le dissimula in modo magistrale).

Dato che mi è piaciuto moltissimo voglio riportare un piccolo stralcio…ma ti assicuro che vale davvero la pena di andarselo a leggere tutto, anche perché  la parte sulla PNL è davvero vasta e, per mi parere eccezionalmente precisa 😉

“Ho visto Bandler all’opera e mi è apparso indubbiamente straordinario, così come può esserlo uno showman. E’ contagioso e al contempo carismatico e antipatico. Si amail suo mondo e si adora il suo approccio, pur quasi non credendogli. Non è difficile prendere delle persone da un gruppo di fedeli entusiasti e suggestionabili e fargli vivere quello che sembra essere un grande cambiamento davanti al pubblico… ”

“…Si tratta solo di comprenderne il carisma e laspettacolarità. Sicuramente eccelle in questi ambiti,e ciò rende difficile dire se sia immensamente capace oppure se sia un grandissimo, brillante e accattivante farabutto” 🙂

Derren all’inizio del suo libro ci tiene a sottolineare che “non ti svelerà i suoi trucchi” altrimenti che mago sarebbe? (a proposito, se hai mai visto de “prestige”sai di cosa sto parlando) e poi afferma che cercherà diessere il più sincero possibile. Ho sempre sospettato che i suoi spettacoli siano truccati, dopo tutto la PNL, l’ipnosi e la psicologia in generale non sono infallibili ma lui, sul palco, non può fallire…per cui è ovvio che sotto sotto ci siano dei trucchetti (il che non significa che utilizzi degli attori nei suoi spettacoli, ma solo che molte cose che magari spaccia per psicologia sono trucchi e altri trucchi sono psicologia).

La cosa che mi ha dato soddisfazione è stato quando ha detto che in “the heist” (la rapina) non ha usato alcun trucco…ma solo condizionamenti psicologici.Questo dovrebbe dirla lunga sulla importanza di studiare e conoscere gli argomenti che trattiamo qui su PsiNeL e che chiamo “manipolazione mentale“. Non solo, questa notizia (che si era già annusata, perché usa troppe tecniche;)) mi ha portato a fare un’analisi approfondita dello spettacolo…che magari fra qualche tempo pubblicherò 😉

Concludendo: questo post un pò confuso ma zeppodi ottimi spunti riflessivi 😉 Ma non posso concludere

un post del genere senza ringraziare ancora il nostro”Derren Brown italiano”…Francesco Tesei . Per cui, mentalismo e psicologia sono due campi che,al contrario di quanto si possa pensare hanno molto in comune. Tuttavia è più che utile ricordare che èsi utile “avere la mente aperta…ma non tanto che il cervello caschi per terra”!

A presto
Genna

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
Mentalismo…istruzioni per l’uso in “psicologia” ;)
Incredibile intervista a Derren Brown…”ancora lui?;-)”
Cold Reading: 9 consigli per una lettura a freddo
Parapsicologia e mentalismo: remote viewing, Derren Brown e altro…
Comunicazione Persuasiva: “Fishing… una tecnica di mentalismo per persuadere”
Mentalismo e Psicologia
Psicologia e Mentalismo: Derren Brown…Svengali uno show completo da vedere
Mentalismo: Nuova intervista a Francesco Tesei …”il Potere della Mente”
11 Commenti
  • non ho acquistato il libro ma vorrei farlo. il personaggio mi incuriosisce, peccato che facoltà medianiche e parapsicologiche esistano realmente 😀 e parlo da appassionato di psicologia e logica..

  • Ciao Sonia,

    è un vero piacere averti qui sul blog, caspita non credevo fossi anche esperta di "mentalismo". Mi piace vedere che non rispondi alla mia piccola provocazione, cioè quella legata all'incorenza di questo testo con alcuni autori che pubblicate o invitate (Rosmary Altea, Vianna Stibal,ecc). Questo mi fa pensare che siete per un pluralismo delle parti piuttosto che difensori di una bandiera… oppure…

    oppure….
    non ve ne siete accorti ;)))

    Mi scuso per il ritardo nella risposta
    un abbraccio
    Genna

  • Ciao sono Sonia Rossi, editore di Edizioni My Life.
    E’ sempre bello vedere le emozioni che i libri suscitano (condivido a riguardo l’ottica di Oscar Wilde J). Fabio tu che sei un attento osservatore e ammiratore di Derren Brown avrai sicuramente notato che l’acronimo de (ti cito J): “l'ultima frase in basso per catturare gli sfegatati dello sviluppo personale un po' esoterico che vogliono raggiungere "elevati livelli di osservazione"
    è COMPRALO (in onore a una citazione del suo show su channel 4). La traduttrice aveva frequentato un corso di memoria con Nicoletta Todesco nei mesi precedenti l’inizio lavori. Ho scelto anni fa di portare in Italia questo libro perché io stessa sono una mentalista, iscritta al CMI (Club Magico Italiano), ho conosciuto Derren Brown a Londra, Francesco Tesei a Forlì, il mentalismo è una mia passione che mi piace condividere. Ed è stata una ottima intuizione considerando che in vari editori hanno poi cercato di prendere il sequel “Confessions of a Conjuror” (così hai già una anticipazione in esclusiva su una nuova uscita My Life del prossimo autunno;-) Giro continuamente il mondo per testare in prima persona ciò che divulghiamo e nei prossimi mesi troverai tante nuove soprese in My Life 😉 Sempre con le stupende copertine del grafico Matteo Venturi begin_of_the_skype_highlighting     end_of_the_skype_highlighting, che oltre ad aver curato tutta la immagine di The Secret in Italia, crea in continuo magnifici capolavori grafici.
    Il workshop di Wayne Dyer in home page su http://www.mylifetv.it si chiama “Il Cambiamento” in richiamo al film “The Shift”, bestseller negli USA. Wayne Dyer è un “personaggione”… sono onorata che abbia accettato per la prima volta l’invito a venire in Italia. Se hai letto uno qualsiasi dei suoi libri ne rimani assolutamente affascinato. Se non lo hai fatto ti consiglio vivamente di farlo. Subito. Solo il suo libro “Le vostre zone erronee” ha venduto oltre 14 milioni di copie ed è stato tradotto in oltre 45 lingue. Ho già ricevuto diverse lettere di persone che hanno cambiato la loro vita solo dalla lettura di uno dei suoi libri (in particolare mi hanno citato “credere per vedere”) e che sono riconoscenti per avere la possibilità di poterlo ascoltare dal vivo, in Italia e a soli 64,00 euro. Ho incontrato Wayne Dyer a febbraio ai Caraibi durante un suo workshop: emana veramente un grande carisma. Mi rendo conto però che se non hai letto nessuno dei suoi libri e non sai chi è…non ti suscita nessuna emozione. Ti consiglio di guardare su MyLifeTV o su you tube qualche suo filmato.. almeno ti togli il gusto di vedere chi è e che cosa dice 😉

  • Ciao Genna, è il mio angelo custode che parla, no scherzo;)))… e che non riesco a spiegarmi come facciano a credere a certe cose. Ho letto con apertura mentale e curiosità alcuni libri pubblicati da mylife e sinceramente non ho trovato nulla di applicabile. Si tratta più che altro di vere e proprie RELIGIONI, abbastanza grezze e superficiali. Costruite a mio parere solo per spillare soldi a persone disperate. Su Derren alcuni trucchi mi sembrano delle messe in scena, sarebbe interessante chiedere a Francesco Tesei se secondo lui il video dove Derren si fa consegnare i soldi è autentico e se è capace di farlo anche lui. Ciao, grazie e scusa per la lungaggine;D

  • (da sopra)
    Ecco, la copertina, con quel suo sfondo azzurrino che sfuma in blu, le scie magiche scintillanti e luccicanti, assieme al commento "come orientarsi nella mente umana per raggiungere alti livelli di osservazione", mi sembrano proprio fare riferimento a tutto quel pubblico un po' New Age, che viene attirato dalla "magia", dall'alternativo, dall' "How to.." più esoterico, che quando sente le parole "meditazione" e "spirituale" si eccita anche se non sa bene cosa sono.
    Per lo più il fatto di mettere 10 titoli, 7 sottotitoli e un commento di 20 parole in copertina (esagero), mi sembra una goffissima mossa per attirare più pubblico possibile. I seguitori di Derren Brown che ritrovano il titolo originale in inglese in alto. I fan di The Mentalist con Simon Baker (pubblico reputato il più numeroso visto grandezza e carattere del titolo "il MENTALISTA"). I disinformati italiani, che devono sapere che si parla di "trucchi della mente" e che la fonte è "l'illusionista psicologico più famoso al mondo". Infine l'ultima frase in basso per catturare gli sfegatati dello sviluppo personale un po' esoterico che vogliono raggiungere "elevati livelli di osservazione" (mi suona un po' tipo "psicologia energetica":)).
    Tutto questo non mi fa pensare a una edizione italiana "magistrale". Ovviamente queste sono una valanga di opinioni.
    Però non ho capito bene la tua posizione di mezzo in questo post Genna. Cioè al Mylife sono tutti bravi pur tirando avanti campagne pubblicitarie su Wayne Ryder e i suoi "miracoli", come si legge ora sulla home di mylifetv.it?
    Devo essere sincero Genna, molte volte ho la sensazione che cerchi di stare troppo in equilibrio, nel dire la tua senza cercare di pestare i piedi a qualcuno.
    Ho visto che Mylife ha appena stipulato un accordo con il tuo editore BrunoEditore, e ti fa onore scrivere questo post che un po' gli stuzzica…
    Però dai non mi pare proprio così "caustico" e tantomeno così "indigeribile" nei confronti di nessuno.
    Ciao. Fabio

  • Ciao Gennaro! Seguo il tuo blog da tempo, ma è il primo commento che faccio. Questo è l'unico blog che ho trovato che riesce sempre a trattare argomenti di mio interesse, con un punto di vista sempre molto calibrato. Dai tuoi articoli traspare onestà intellettuale e soprattutto umiltà nel trattare gli argomenti. Cosa secondo me di estrema importanza, soprattutto nel trattare argomenti di psicologia e sviluppo personale, dove non esistono scienze esatte o verità indiscutibili. Veramente questo è l'unico blog così che ho trovato. Tuttavia non posso non fare delle critiche su questo post.
    Seguo Derren Brown da molto tempo. Mi piace il suo stile, il suo modo di pensare schietto e un po' scomodo e mi sono letto il suo libro in inglese e in italiano.
    La traduzione vera e propria la considero semplicemente sufficiente. Si è vero si coglie bene lo stile di Derren Brown brillante, ironico, riassuntivo, pungente e sempre molto preciso. Tuttavia mi sembra il minimo, dopotutto se il traduttore si limiterebbe a tradurre le frasi dall'inglese all'italiano non farebbe il traduttore di libri.
    Tuttavia nelle parti in cui serviva maggiormente un'interpretazione da parte dell'editore ho avuto la sensazione che non ci si sia soffermati più di tanto. Una di queste è la parte sulle mnemotecniche, in particolare il sistema dei pioli.
    Derren Brown spiega bene il suo metodo e come integra i suoi "pioli" all'interno di altri sistemi. I "pioli" scelti da Derren Brown, nella edizione inglese, sono facili da visualizzare e per questo sono tutti oggetti o comunque cose non astratte. Gli editori italiani invece utilizzano un sistema con parole italiane che non sono tutte oggetti, ma comprendono anche cose astratte della serie "amore", "successo" o cose così (mi dispiace di non avere il libro, non ricordo le parole nello specifico). Chiunque sia un po' informato su questa tecnica sa quanto sia più comodo visualizzare "mela" rispetto a "successo". Questo caso può essere un esempio dove si deve semplicemente tradurre, ma bisogna trovare il modo giusto di spiegare il pensiero dell'autore; cosa che distingue un traduttore da un editore. Qui non mi pare abbiano lavorato bene.
    Una cosa ridicola invece, per me che mi occupo di design, è la copertina e l'estetica quindi del libro. Queste due cose, per chi la pensa come Derren Brown o come un grafico o come un pubblicista, dovrebbero essere ciò che cattura l'attenzione di un potenziale compratore del libro, dovrebbero invogliare a comprarlo. Come la grafica e l'allestimento di una vetrina in un centro commerciale, possono invogliare la gente ad essere più generosa. Chi segue Derren Brown ha capito. (continuo sotto)

  • Patrizia –
    Ciao!!!!! Il rigore e l'obiettività in tutte le ricerche sono d'obbligo!
    Saluti. Notte!!!!

  • Patrizia –
    Ciao!!!!! Il rigore e l'obiettività in tutte le ricerche sono d'obbligo!
    Saluti. Notte!!!!

  • bye bye 🙂

  • Ciao a Gennaro e a tutti i lettori del blog.
    Non ho potuto fare a meno di commentare questo post, poichè, in un certo senso mi tocca da vicino per una serie di motivi.;-)
    L'estate scorsa ho acquistato "Tricks of the mind" di Derren Brown…ma a Londra, quindi scritto in lingua originale….per cui, non l'ho ancora terminato :)) però, mi ha colpito molto il modo schietto in cui parla del suo lavoro, tra l'altro ha uno stile di scrittura ricercato, ma estremamente ironico e spesso pungente…e quando parla, ad esempio della sua esperienza con la pnl o spiega determinati trucchetti nel capitolo "Medium, Psichici e Ciarlatani" (non so come sia stato tradotto in italiano),è veramente illuminante…

    In passato, è capitato anche a me, per una serie di motivi, di incappare in personaggi che, riempendosi la bocca della parola "energia" (questa parola ci sta sempre bene…chissà perchè;) promettevano chissà quali spettacolari cambiamenti nella mia vita.
    Nulla in particolare contro nessuno, esistono anche ad esempio discipline orientali dove "l'energia"sta alla base di tutto, e per le quali ho il massimo rispetto. Esistono altre mille cose di cui non sono a conoscenza che potrebbero essere valide ed efficaci…chi lo sa? Il discorso che colpisce maggiormente, spesso risiede nell'aspetto economico….in determinati corsi oggi tanto di moda vengono richieste cifre tali che l'unico risultato certo al 100% è il salasso economico finale, il resto sono spesso solo illusioni ben vendute.
    Mi è capitato pure,(sempre in passato), di acquistare i libri e soprattutto credere alle presunte facoltà di sedicenti medium molto famosi… 🙂 semplicemente perchè, per come ero fatta, mi pareva impossibile che quel tipo di persone non fossero in buona fede….dopotutto si trattava di "aiutare le persone"…..

    Ma, col tempo, informandomi, iniziando a comprendere il significato di termini come ad es: truismo, campo affermativo, yes set….ho iniziato non solo a capire come possono funzionare certi meccanismi…ma anche ad allargare i miei orizzonti, ma soprattutto ad acuire -se non ad aprire del tutto ;-))- il mio spirito critico.

    Per tutto ciò, ora, trovo molto bello che esistano fonti accessibili a tutti ( come questo blog, ad esempio), che permettono, anche a persone "non del settore" come me, di conoscere tecniche stupende come la pnl o l'ipnosi …..sdoganandole dall'etichetta di "tecniche magiche" e presentandole semplicemente per ciò che sono, cioè strumenti che possono essere veramente utili in tante situazioni.
    E che possono essere anche usate magnificamente usate anche a scopo di intrattenimento come fanno i grandi Derren Brown o Francesco Tesei.
    La differenza, come spesso accade, la fanno le persone. E l'onestà ed il rispetto che queste ultime hanno o meno verso chi le segue.

    Buona domenica a tutti!

    Doriana.

  • Hello. And Bye.

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK