PNL: “Pulp Fiction e il linguaggio ipnotico” :-)

Hai mai visto “Pulp Fiction“? è uno dei film più belli di Quentin Tarantino. L’altro giorno ero a casa di amici e in sottofondo c’era proprio una scena del film..quella dove Marsellus Wallas (il boss) sta cercando di convincere Bruce Willis (che interpreta un vecchio pugile) a perdere durante un incontro, per soldi. Se hai visto il film la scena ti sarà chiarissima… Bene, in quel momento ho notato una cosa davvero interessante per gli amanti della PNL e in modo particolare del “linguaggio ipnotico”.

Hai visto il video? in questo piccolo stralcio del film Wallas utilizza un sacco di strutture linguistiche care a chi studia il linguaggio. Molto probabilmente non c’è nessuna intenzione ipnotica ma solo una grande sceneggiatura di chi ha voluto mostrare un uomo particolarmente abile nell’uso del linguaggio.

Anche se devo ammettere che nell’ultima frase sembra utilizzare una struttura specifica che è stata usata anche da altri personaggi… non per convincere un “vecchio pugile” ma per farsi votare e diventare il presidente degli Stati Uniti ;-)))

Primo esercizio: individua tutti i pattern linguistici della PNL che trovi in questo video. Ti assicuro che c’è un belpò di roba da trovare… e poi li esaminiamo insieme 😉

Attenzione: ci tengo a sottolineare che, secondo me, moltevolte si scambia una buona comunicazione con “tecniche”della PNL. Questo accade perché la gente si dimentica chela PNL non è altro che lo studio “delle cose che funzionano”.Per cui, se uno si accorge che quel genere di strutturalinguistica funziona non fa altro che aggiungerla al propriorepertorio. Questo succede quotidianamente, anche con lepersone che ti circondano…e ahimè anche con strutturelinguistiche che non hanno molto impatto.

Questo fenomeno imitativo è naturale. Se vivi conuna persona sai a cosa mi riferisco… dopo poco che staia contatto con qualcuno inizi ad usare il suo lessico e lesue strutture grammaticali…e non solo, anche le sueespressioni non verbali. E la stessa cosa fa l’altro…cioèci influenziamo vicendevolmente in ogni istante dellanostra vita. Ed è per questo, che è decisamente utileconoscere come e quanto… il tuo linguaggio ha effettosu te stesso e sulle altre persone.

La PNL è essenzialmente pratica… è per tantoquasi inutile imparare i pattern a memoria. Ed èdecisamente più utile, metterti li con calma, ascoltaree guardare un filmato, e cercare di estrapolare lecategorie che già conosci… e magari iniziare a notarnedi altre. Con il tempo inizierai a notarle naturalmentecome è accaduto a me mentre guardavo questo pezzodi Pulp Fiction.

Hai presente le famose fasi dell’apprendimento cheda anni infestano i libri di sviluppo personale? Tiinvito a dargli un’occhiata sul sito del mio collega eamico Manolo… clicca qui … durante queste fasi ci sonodei passaggi pratici, su cui spesso la gente ha dei fortidubbi. Ecco le fasi in chiave divertente e diversa dalsolito:

1) Competenza inconscia: tu sai fare certe cose senza sapere di saperle fare… per cui già utilizzi tutti i pattern della PNL ma non lo sai… lo fai spontaneamente.

2) Incompetenza inconscia: ti rendi conto che esistono questo genere di pattern, ma non hai la più pallida idea di come si possano utilizzare.

3) Competenza conscia: “disastro”… la maggior parte delle persone si ferma a questo gradino. Cioè, impara alcune tecniche (che in realtà già sapeva utilizzare inconsciamente)e inizia a metterle in pratica con uno sforzo cosciente. E checosa succede? un disastro 😉 Immagina un neo patentato che deve coscientemente inserire le marce… è facile che le faccia grattare.

4) Competenza inconscia: quel genere di pattern, usati ad hoc, entrano a far parte del tuo lessico comune. Non ci devi più pensare e le frasi ti escono spontaneamente. Se cipensi bene (nel caso del linguaggio e non solo), sei tornato al livello 1 😉

5) Acceso spento: una delle cose che più mi chiedono è”ma il fatto di sapere tutte ste robe non ti fa impazzire?”.Si, se ti trovi nella fase 3 e anche barra 4, ma no seapprendi come “accenderti e spegnerti”. Altrimenti diventaun’ossessione e non una nuova abilità 😉

Per dimostrare questo ultimo passaggio, che non esistenei libri di PNL, parlo di Ken il guerriero. “Come non sai chi è??”… mi dispiace un sacco per la tua infanzia :DDD Per farla breve, Ken è un personaggio che usando una tecnica di combattimento (il Kempo Hokuto) tocca le persone e le fa esplodere dall’interno. Nei corsi dal vivofaccio una scenetta del genere: Ken rivede un vecchioamico e lo abbraccia affettuosamente, ma hadimenticato di “spegnersi” e questo esplode pocodopo :DDD

Ken, potrebbe ucciderti sfiorandoti un braccio efiguariamoci se ti abbraccia 😉 Ma lui, sa bene che nondeve far “esplodere gli amici” (pare che sia un atto dimaleducazione in oriente :))… Ecco perché è decisamente utile sapersi “accendere e spegnere”. E credo che questosarà uno degli argomenti centrali dei miei prossimi”prodotti formativi” ;-)))

Fammi sapere che cosa ne pensi, ma soprattutto fai l’esercizio.. analizza i pattern linguistici del video e se sei sufficientemente coraggioso… scrivili qui sotto fra i commenti ;-)))

A presto
Gen il guerriero ;-P

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
Visualizzazare meglio: “Usare il cervello come un computer”
Comunicazione e PNL: 8 esercizi di calibrazione e acutezza sensoriale
PNL: I Livelli Logici di Robert Dilts – Un modo “nuovo” di vederli
Distorsione temporale: “Come viaggiare nel tempo con la mente”
Ipnosi non verbale Vol. 1
Richard Bandler: Get The Life You Want…ci sono cascato ancora ;-)
Ipnosi: intervista a Jeffrie Zeig
PNL: Nuovo Codice e modellamento … Intervista ad Andrea Frausin
2 Commenti
  • Bhe… per non essere un esperto qualcosa l'hai beccato… ma
    c'è molto di più 😉

    Cerca fra gli articoli del blog il "milton model" leggilo un pò e poi ricercalo nel video 😉

  • Non sono un eserto…Sono agli inzizi. Quello che ho notato e' il fatto di fargli ripetere la frase alla fine come un mantra..e farli creare l'immagine di quando se la sarebbe spassata con frase annessa. E' solo questo o c'e' altro?

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK