Ipnosi: Walter bongartz e il trattamento dei disturbi psicosomatici

Ciao,

questo weekend sono stato ancora a Milano per seguireil seminario tenuto da Walter Bongartz, uno degliesponenti, più importanti in Europa per quanto rigurardal‘ipnosi e la sua applicazione clinica (la psicoterapiaipnotica). Bongratz è quello nella foto a destra 😉

Il seminario è stato molto bello e ci ha dato davvero moltetecnologie da applicare con i nostri pazienti. Ho deciso pertanto di condividere una delle tecniche più carine checi ha dato perché tu possa applicarla su te stesso e/o suituoi clienti. Il seminario era dedicato al trattamento deidisturbi psicosomatici…argomento che è statotrattato davvero in modo molto preciso, che ci vuoifare è un tedesco ;-)))

Voglio premettere che quello che vedrai tra poco è la”tecnicizzazione” di un processo che è inserito nel contestoterapeutico. Per cui si presuppone che vi sia un certo tipodi rapporto e che l’operatore abbia la dovuta esperienzanel campo dell’ipnosi, prima di applicarlo. Ti dico questoe ti rimando al termine dell’esercizio per il “perchè” 😉

L’esercizio è indicato per i disturbi psicosomatici mava bene anche per altri sintomi:

1) Siediti tranquillo e metti le braccia distese davanti ate, con i palmi rivolti l’uno verso l’altro. Meglio se la sediaha dei braccioli in modo da avere le braccia e le spallerilassate.

2) Pensa ad un tuo vero amico o ad una persona cheti ha dato sostegno nella tua vita. Immagina di vederne ilviso fra le tue mani. Richiama alla mente una volta in cui tiha fatto dei complimenti e ti ha sostenuto. Rendil’esperienza vivida servendoti di tutti i sensi…e guarda ilsuo sguardo fra le tue mani.

3) Chiudi gli occhi e immaginando di continuare a vedereil volto del tuo amico fra le mani, anche ad occhi chiusi. Erespira e percepisci il sostegno del tuo amico, sapendo chelui può vedere cose che sono fuori dalla tua portata. Esenti la fiducia nei suoi confronti. Ora fai scendere le manilentamente mentre inizi a vedere dentro di te una scenain cui agisce il tuo sintomo.

4) Immagina che il tuo amico ti tenga per mano in questascena e che sia stizzito dal tuo comportamento. Guardalo”soffrire” per questo tuo comportamento…e immagina chepossa mostrarti che cosa da solo non stai vedendo. Inpratica è come se ti mettessi in terza posizione insieme altuo amico e ti guardassi quanto “sei stupido” quandoagisci quel sintomo.

5) Immagina di respirare e vivere completamentequesto insegnamento…anche se non sai bene di cosa sitratta… senti la forza e la fiducia del tuo amico che siespande in tutto il tuo corpo. E quando ti senti pronto,con i tuoi tempi, apri gli occhi.

Bene, davvero un bellissimo esercizio. Vuoi sapere perchémetto le mani avanti? perché la tecnica non ha nulla ditroppo innovativo se conosci per bene la PNL. Ilmeccanismo di base è sempre quello, prendi una risorsae la utilizzi per contrastare il sintomo. Ma essendomateriale clinico, dato a psicoterapeuti, da un medico,allora legalmente le cose si complicano…per cui sonoin qualche modo costretto a dirti…”stai attento” ;-)))

Ricorda che un vero amico non ti gratifica soltanto ma”se è un vero amico” sa anche bastonarti e dirti dove tustai sbagliando. Questo è “l’amico” che devi scegliere perfare l’esercizio 😉 l’esercizio è un po’ come la favola del”canto di Natale” di Dickens...

fammi sapere che cosa ne pensi lasciando un commentoqui sotto e se ti piace il mio blog, seguimi attraverso ifeed rss oppure dal tuo account di facebook.

A prestoGenna

Ps. Bongartz è il presidente della Società Tedesca di Ipnosied è past-president della Società Internazionale di Ipnosi(ISH) … mica “pizza e fichi” ;-)))

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
Neuroscienze e Persuasione…psicofisiologia della persuasione…
Sviluppo Personale: “Max Formisano e la formazione”
Ipnosi: e crescita del seno…un “caso”…
Ebook: “Vota Rilassamento Dinamico” ;-)
10 Secondi per Meditare: “come raggiungere gli obiettivi con la meditazione”
Sviluppo Personale: “Civilizzazione Empatica…davvero possibile?” :-O
Linguaggio non verbale: la forma del corpo femminile
“Il Bivio”…Ipnosi regressiva
2 Commenti
  • Ciao "anonimo",
    ti ringrazio per i complimenti…la doomanda non è tanto "dove" piuttosto che il quando..

    Mi spiego meglio martedì e il mercoledì sono ultra impegnato e posso rispondere solo sommariamente…come in questo momento..

    Chiaramente posso rispondere solo alle domande che si riferiscono ai post…per cui scrivi tranquillamente sotto al post di riferimento.

    Genna

  • Complimenti mi è piaciuto molto questo intervento bello e professionale anche il resto del suo blog…ho molte domande da farle sull'argomento ipnosi/PNL poichè mi sono appassionato a questa disciplina. avrei domande anche su alcuni post risalenti all'anno scorso dove posso scriverle senza infastidirla troppo?

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK