Ipnosi: Derren Brown e i Messaggi subliminali…

Ciao,

quante volte ti ho parlato dei messaggi subliminali? unsacco, se è la prima volta che “atterri sul mio blog” vaia leggerti subito i vecchi post 😉 Perché questa voltaDerren Brown ha dato davvero “il meglio” fondendouno dei convincer più efficaci della ipnosi per poterinfluenzare le folle

Clicca qui per vedere il video prima di continuare con

la lettura del post. Fino a qualche tempo fa c’era il video”incorporato” proprio qui sul blog…purtroppo però èstato rimosso da Youtube. Hai visto il video? se conosci l’inglese e hai seguito conattenzione le istruzioni forse sei rimasto incollato allasedia. Ne abbiamo parlato un sacco di volte di come siapossibile far scaturire questi fenomeni e di quanto siasemplice…continua a leggere 😉

Ad esempio, questa estate, di ritorno dalla Sardegnauna simpatica ragazza ha voluto sperimantare l’ipnosie per “fare il figo” ho utilizzato la stessa tecnicaincollandole i piedi a terra…è stato davvero spassosoma ti assicuro che non è una cosa difficile da fare ;-)(Anna se stai leggendo puoi testimoniarlo :-))

Qualche giorno fa ti ho parlato dell’ultimo affascinantespettacolo che Derren sta facendo per Channel 4..daltitolo “the event”… e ogni settimana cercherà di stupireil pubblico con effetti “magici”. Questa era la puntatadedicata ai messaggi subliminali…ma in realtà in questoesercizio di subliminale c’è ben poco…o meglio…

…si arriva una immagine percepibile (quindi poco sottola soglia della percezione) di una donna legata ad unasedia. Ma la verità è che questo esercizio funziona moltobene anche senza nessun messaggio subliminale. Perchésfrutta la capacità delle persone di auto-suggestionarsi.E anche il linguaggio ha il suo perchè 😉

In caso tu non comprenda l’inglese ecco quali sono leistruzioni che da Derren:

1. siediti appoggiandoti alla tua sedia

2. metti entrambi i piedi per terra

3. poni le tue mani sulle gambe

4. immagina un cerchio intorno alla tua testa,questa è la tua zona di sicurezza.

E poi continua con una valanga di suggestioni sul fattoche resterai incollato alla sedia…dice che le persone chefanno questo “sono incollate alla sedia” 😉 e poi continuaa disseminare suggestioni. Assicura che non accadrànulla di spiacevole…e dopo 2 bei respiri profondi invitail pubblico a guardare il filmato.

Il filmato è un bel modo per fissare l’attenzione e crearequello che in ipnosi viene detto “monoideismo”…in praticasi tratta di concentrarsi su una singola “idea”. Sono certoche sia pieno di “messaggi subliminali”…ma non credo che l’effetto sia dato da questi 😉

Ti sembrerà assurdo ma anche quel ciarlatano di GiucasCasella fece una cosa del genere anni fa. Incollando lemani di un sacco di telespettatori che, dice la leggenda,inondarono il centralino della RAI perché non erano piùin grado di divincolare le mani 😉

Se hai seguito i miei scorsi articoli, in modo particolarequelli dedicati all’ipnosi da palcoscenico sai esattamenteche cosa “bisogna dire” per poter ottenere lo stessoidentico effetto. L’unica piccola anticipazione, mentrevai alla ricerca dell’articolo giusto, è che si tratta di un”trucco linguistico” mescolato ad un po’ di suggestione,niente di più 😉

Fammi sapere che cosa ne pensi, lasciami un commentoqui sotto e se ti è piaciuto l’articolo iscriviti ai miei feed rss e/o seguimi dal tuo account di facebook.

A prestoGenna

“Trucchi della Mente” il libro di Derren Brown

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
Ipnosi: l’induzione di Dave Elman..
Metaprogrammi: Riferimento esterno ed interno…sulla tua fronte ;-)
Evento Club degli Autori…I Video degli Autori…
Gestire il “tempo psicologico” in vacanza e renderla memorabile
Miss Muretto…e l’identità di Ruolo…
Audio di PNL: la Time-Line e la sorgente
Roberto Re…e l’ Accademia dei Miglioramenti
Sviluppo Personale: “5 passi per migliorarsi semplice-mente”
4 Commenti
  • nei primi mesi del 2010 dovrei poter frequentare il corso. ti dirò come va! buona giornata, marco j

  • Ciao Ragazzi 😉

    premessa…arrivo da una giornata dove ho visto 9 pazienti…ed ho le allucinazioni 😉

    X Paopasc: voglio dire che "la fenomenologia ipnotica del bloccaggio" non è dovuta al messaggio subliminale ma da un trucchetto linguistico mescolato ad un pò di suggestione… Leggi gli altri articoli 😉 Le tue domande sono interessanti ma richiederebbero un libro…

    X Marco: non ho mai visto Pacori dal vivo, ma nei video che ho potuto vedere mi sembra una persona molto preparata. Fammi sapere se vai a fare quello sulla ipnosi non verbale che voglio il un tuo feedback 😉

    Genna

  • non so se faccio bene a scrivere qui.

    avrei una domanda su un corso di ipnosi che marco pacori propone anche a padova. qualcuno sa darmi un parere su tale corso?

    grazie,

    marco

  • Non ho letto questi tuoi articoli sull'ipnosi e magari dopo lo farò, intanto ti lancio una suggestione:
    dici che l'effetto ipnotico è mediato dalla suggestione. Che significa? L'ipnotizzato non avverte più l'ipnotizzatore come altro da sè e incorpora le sue istruzioni come fossero proprie.? Oppure l'effetto di fissaggio distrae l'attenzione cosciente e ti fa agire come quando percepisci qualcosa ma non lo sai? Cioè: nel caso delle percezioni subliminali ciò che sfugge alla coscienza, come dire, simbolica o secondaria, non sfugge però alla coscienza primaria, quella che hanno tutti gli organismi semoventi, e nell'eterna lotta tra le due per emergere, mentre nella percezione subliminale 'l'invito' è completato dal soggetto (far vedere una bevanda attiverebbe il senso di sete, grosso modo) nel caso dell'ipnosi 'l'invito' agisce più profondamente indirizzando attivamente i comportamenti. E questo si otterrebbe 'distraendo' la componente di coscienza secondaria, quella critica.
    Capace che queste cose le hai già spiegate…;)
    Per intanto beccati questo
    :)bye

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK