A scuola d’Ipnosi Vol.9 Tre modi per causare la “trance” ed allenarsi…

Ciao,

ecco alcune riflessioni e metodi pratici per poter causareuna “trance ipnotica”…

Come ti ho già raccontato, l’induzione ipnotica è laparte più semplice di tutto quello che ruota attornoall’ ipnosi.

La convinzione che sia “complesso” è un residuatomagico-mistico di quello che si pensa sia l’ipnosi.In realtà, come ormai sai, l’ipnosi non ha nulla dimagico… è uno stato naturale della mente.

Ecco alcune semplici tecniche per “indurre unostato modificato di coscienza” e per apprenderela cosa più importante…l’ osservazione:

1) Fare finta: chiedi al tuo soggetto di chiudere gliocchi e di fingere di essere in trance. Stai in silenzioe poi tenendo il rapport con il suo respiro..utilizza…

2) Le sensazioni: chiedi al soggetto di entrare in sestesso e di contare, quante volte cambia il calore delsuo corpo…da destra a sinistra…scegli le mani o legambe…

3) Vedere nella propria mente qualcosa di reale o”immaginato”. Poni domande sensorialmente basate echiuse…la risposta deve implicare un semplice si o no…

Queste 3 semplici esercizi ti aiuteranno ad affinare il tuoisensi..osservando i “segnali minimi” che noti nelle personecome ad esempio:

– Movimenti saccadici di ricerca delle informazioni(muovono gli occhi dietro alle palpebre)- Colorito della pelle- Cambio della simmetria facciale- Cambio della respirazione- Deglutizione- ecc…ecc…

Apprenderai anche come porre le domande e tenere ilrapport e, cosa ancora più importante, ad utilizzarequello che stai facendo…

l’utilizzazione è l’arte suprema dell’ipnosi…appenapuoi chiama 2 o 3 amici e sperimentate questi esercizi,sarà divertente ed istruttivo;-)

Aiutami a far crescere il Blog, iscriviti ai miei Feed einviami un commento:-)

A prestoGenna

A scuola d’ipnosi Vol.1A scuola d’ipnosi Vol.2A scuola d’ipnosi Vol. 3A scuola d’ipnosi Vol. 4A scuola d’ipnosi Vol. 5A scuola d’ipnosi Vol. 6A scuola d’ipnosi Vol. 7A scuola d’ipnosi Vol. 8

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
PNL: “Come creare un potente stato risorsa”
Richard Bandler: “esercizio anti-stronzi” ;-)
Buon Natale…e l’importanza di scambiarsi gli Auguri ;-)
Public Speaking: “un esempio eccellente di comunicazione efficace”
Psicologia e Musica: “dimmi cosa ascolti e ti dirò chi sei” ;-)
E-book: La rivoluzione dal basso…formazione ed editoria on-line
Comunicazione non verbale: “un solo sguardo può bastare”;-)
Psicologia e negoziazione: “la distanza aumenta l’influenza”
6 Commenti
  • E' facile, esattamente come l'hai detta tu…stringendo la mano interrompi il movimento automatico, fai chiudere gli occhi è suggerisci di entrare in trance. Tutto qui…tenendo presente che si tratta di una manovra che serve solo a scopi dimostrativi, perchè solitamente se qualcuno viene nel mio studio non ha bisogno di essere "ingannato".

    Questa interruzione dello schema ed in generale la "ipnosi" spiegata dalla PNL pecca di una ipnosi troppo spettacolarizzata. Infatti non servono questi trucchi per indurre la trance ed utilizzarla.

    Senza contare che chi si avvicina a questo genere di cose crede che, così facendo, possa indurre uno stato "di controllo sulle altre persone"…cosa del tutto falsa. Chi entra in trance è presente e se gli chiedi di fare qualcosa che non desidera non lo farà mai 😉

    Ecco, detto questo, cerca su youtube è cerca "Handshake Induction" e trovi 10000 esempi.

    Genna

  • Sapresti spiegarmi come effettuare una trance istantanea con il blocco dello schema ad esempio con la stretta di mano? Spiegare quali sono i segnali che ti fanno capire che il soggetto sta entrando in trance e quindi agire con delle suggestioni verbali..grazie mille! Perche sono davvero interessato ma un corso mi costa 200 euro!!! Ciao genna!!

  • Ciao,

    conosco piuttosto bene gli argomenti di cui tratti, ma sono appena agli inizi nell'arte di padroneggiarli.In questo senso, il modo in cui ne parli è stimolante in modo straordinario.

    E particolarmente in questa "scula d'ipnosi", via via che leggo i tuoi post continuo a rendermi conto che la mia parte inconscia apprende con più efficacia i "misteri" del Milton Model… 🙂

    Credo sia la prima volta in assoluto che lascio un post su un blog. Te lo meriti.

    Buon lavoro e complimenti.

    Luca

  • Ciao "anonimo",

    intendo far pensare al soggetto quale di due parti del corpo controlaterali (cioè opposte) è più calda.

    Se il soggetto risponde subito significa che ha, senza allenamento, un buon rapporto con le proprie sensazioni e quindi è più semplice da indurre…

    Puoi usare la sudorazione, ma ti consiglio di iniziare solo con le sensazioni. Le fenomenologie ipnotiche legate al corpo possono essere più pericolose di quelle legate alla ideazione.

    Genna

    Ps. metti il nome così non ti chiamo più anonimo 🙂

  • Complimenti Genna davvero 1 bell'articolo.
    Ti vorrei chiedere spiegazioni nel punto parli di
    "quante volte cambia il calore del
    suo corpo…da destra a sinistra…scegli le mani o le
    gambe…" nn capisco cosa intendi ^^ cmq trovo le tue lezioni davvero interessanti…ah 1 altra cosa. Per esercitarmi (come dici tu) "con alcuni amici" è possibile, ad esempio, far aumentare la sudorazione di 1 soggetto facendo leva sulle sue sensazioni una volta ke egli si trova in trance?
    ti chiedo questo solo per poter are un esperimento e metterealla prova le mie capacità in modo non rischioso per gli altri. grazie

  • Genna.. ho letto un post fichissimo sull’utilizzazione dell’ipnosi.. Dice che bisogna trovarsi in due o tre e sperimentare insieme! Ti va se ci si becca una di queste sere?? 😉 Complimentoni: chiaro, tecnico e semplice, meglio di un professore!!

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK